I Migliori Anni di Carlo Conti da domani su RaiUno

I Migliori Anni di Carlo Conti da domani su RaiUno

I Migliori Anni di Carlo Conti da domani su RaiUno

    Riprende domani la sfida del sabato sera tra Rai e Mediaset, con gli stessi animatori dell’anno scorso: su RaiUno va in onda I Migliori Anni (già noto come Anni e Anni) con Carlo Conti, che nel 2007 conduceva per la stessa rete Fratelli di Test, e su Canale 5 il Bagaglino con Gabbia di Matti. Insomma, nonostante le buone intenzioni, non sembra esserci nulla di davvero “nuovo” all’orizzonte.

    Senza dubbio Carlo Conti è bravo, sa tenere il palco con misura e buon gusto e questa volta dovrà misurarsi in una gara tra decenni che occuperà il sabato sera per sette settimane, con una pausa dovuta al Festival di Sanremo. La gara vedrà nella prima puntata un confronto tra gli anni ’50, rappresentati, tra gli altri, da Nilla Pizzi, e gli anni ’80, per i quali scenderà in campo anche Toto Cutugno, Big del prossimo Sanremo.
    Un’idea (sviluppata da Pasquale Romano, autore anche de I Soliti Ignoti, per fare solo un esempio) subito piaciuta a Conti, che ha commentato così il suo nuovo impegno tv: “Abbiamo esaminato questa idea e quando ci siamo messi a lavorare ci siamo resi conto che di materiale ce n’era abbastanza per poter fare un varietà. Non soltanto musica quindi ma un confronto tra i vari aspetti di diversi periodi”.

    La lista completa degli ospiti prevede la partecipazione, in campo musicale, anche de I Platters, Wilma De Angelis, Narciso Parigi, Carla Boni, Teddy Reno, Tony Dallara, Giorgio Consolini per gli anni ’50 e di Irene Cara, Sandy Marton, Richard Sanderson, i Ricchi e Poveri, Pino D’Angiò, Marco Ferradini e Tiziana Rivale, per gli ’80. Tra i personaggi più rappresentativi dei due decenni, presenti nella prima puntata, vanno ricordate due sex symbol come Gina Lollobrigida e Carol Alt, mentre la comicità avrà come portavoci Carlo Croccolo, che omaggerà Totò, e Gigi e Andrea. Ma c’è spazio, ovviamente, anche per la moda: in studio due maison storiche, quella delle Sorelle Fontana, tra le più visitate negli anni ’50 dalle dive dello star system hollywoodiano, e quella dello stilista Enrico Coveri.

    Un varietà che strizza l’occhio al pubblico agè del sabato sera di RaiUno, amante del revival che sicuramente avrebbe apprezzato il ritorno anche di Paolo Limiti, nome circolato nelle scorse settimane ma mai inserito nel cast.

    Al termine di questo “viaggio” nel costume, nella musica, nella società italiana degli ultimi 50 anni, verrà decretato il decennio vincitore, quello più amato dagli italiani (personalmente puntiamo sui ’60, hanno sempre un gran fascino). La giuria sarà composta da un centinaio di ragazzi diciottenni che Conti indica come “imparziali” visto che, come ha dichiarato lo stesso conduttore, “hanno tutti un’età per la quale non hanno vissuto nessuno di questi decenni. Saranno loro a decidere quali di queste ‘epoche’ avrebbero voluto conoscere più da vicino”.

    Con Conti ci saranno Maria Elena Vandone, vincitrice dell’ultima edizione di Ballando con le Stelle, e Pamela Camassa, terza classificata a Miss Italia 2005 e reduce anche lei da Ballando con le stelle (edizione 2006), esperienza piaciutale a tal punto da spingerla a prendere parte anche a quella ucraina.
    Da ricordare anche la presenza Nino Frassica, nelle vesti di ospite fisso come avvenne per Fratelli di Test. Tramontata, invece, l’ipotesi di Laura Torrisi, ex Grande Fratello promossa al rango di attrice dopo lo straordinario successo di Una Moglie Bellissima, il film natalizio di Leonardo Pieraccioni.
    Poche sorprese, quindi, nel sabato sera di RaiUno che però si preannuncia piacevole.

    927