I Duellanti su Rai 1 con Massimo Giletti: la lite vip diventa un programma il 6 e 13 luglio 2015

I Duellanti su Rai 1 con Massimo Giletti: la lite vip diventa un programma il 6 e 13 luglio 2015

Massimo Giletti conduce I Duellanti su Rai 1 lunedì 6 e 13 luglio 2015: un nuovo programma racconta le storie dietro le liti storiche tra vip accadute in tv negli anni

    Tra…I Duellanti, Massimo Giletti (se la) gode su Rai 1. Il 6 e il 13 luglio 2015, infatti, il presentatore sbarca in seconda serata: un nuovo programma racconterà storiche liti tra i vip, come nessuno ha fatto mai. Vien da pensare che al conduttore de L’Arena l’idea possa esser venuta dopo lo scontro con il politico Mario Capanna, proprio durante il talk show della domenica. Scherzi a parte, questo progetto, almeno su carta, sembra nascere dalla voglia di ‘rinfrescare’ la seconda serata estiva di Rai 1 fornendo un cocktail micidiale che si preannuncia di gusto. Sarà davvero così? Una domanda fa da sfondo: cosa accade nella testa di chi litiga in tv?

    I Duellanti su Rai 1: le liti che vedremo nel corso delle puntate

    A partire dalle 23.30 di lunedì prossimo 6 luglio (una seconda puntata andrà in onda il 13) ne vedremo delle belle. O delle brutte, come meglio credete. Al di là del momento della lite – in questo la Rai sembra avvantaggiata in quanto ad archivio (molte sono avvenute propri nei salotti tv del Servizio pubblico), sembra che vedremo anche come ‘sono andate a finire’ le liti: dopo lo scontro, i due protagonisti si sono dati la mano? Hanno riso? Scherzato? O hanno continuato a darsele – metaforicamente, s’intende – di santa ragione?

    Tra le storiche liti tv che vedremo in onda già lunedì prossimo? Quella memorabile tra Simona Ventura, all’epoca al timone di Quelli che il calcio, nel 2001, e Maurizio Gasparri, infuriato in diretta su Rai 2 durante una telefonata.

    Spulciate pure su Youtube dalla curiosità, perché un’altra delle ormai storiche liti che vedremo è capitata a La 7 non molto tempo fa. Era il 2011 e Alba Parietti conduceva Alballoscuro: il programma si chiamava così perché la conduttrice non conosceva il nome di chi doveva intervistare. Le dicevano solo se si trattava di un uomo o di una donna. Ad un certo punto scoppiò il finimondo quando la showgirl disse allo scrittore gay: ‘Ah, mi avevano detto un uomo…’. Il resto è storia.

    Di certo non mancherà il litigio seriale di Vittorio Sgarbi, ‘re’ – si fa per dire del trash scontro – una volta rivolse ben 22 ‘capra’ al nemico amico Alessandro Cecchi Paone, ma ci saranno anche quelle meno ricordate, ma comunque accadute, tra Alessandra Mussolini e Vladimir Luxuria (il volto politico di Centrodestra disse a Vlady la frase ‘meglio fascisti che froci’).

    Giletti: ‘Zidane ha reagito in modo vivace, non andrà in onda’

    L’obiettivo dichiarato da Giletti per I Duellanti non è quello di rimettere benzina sul fuoco a proposito di liti, ma, al contrario, di aprire uno spazio di riflessione sul perché lo scontro in tv sia non poi così insolito.

    Tra le storie che vedremo, vero e proprio trash televisivo targato decenni, ci sarà anche il famoso scontro tra Zidane e Materazzi. Uno dei due, Zidane, fa sapere il conduttore Giletti, ha accettato di parlare con i microfoni de I Duellanti a distanza di qualche anno, ma non sembrerebbe averla presa troppo bene, tanto da reagire ‘in modo vivace’ e da non poter mandare in onda il filmato che lo riguardo. Lo ha dichiarato ai microfoni de La Nazione.

    Ahilui, anche il conduttore, qualche mese fa, è stato protagonista in prima persona di una lite a L’Arena, per la quale sembra sia stato anche multato dalla Rai. Vi ricordate? Giletti lanciò a terra il libro di Mario Capanna, dopo uno scontro verbale con il politico. Mi sa che questa lite, però, non la rivedremo: ‘Mi spiace solo di aver temporaneamente ridato vita a un personaggio che mediaticamente ormai era morto’, fa sapere il conduttore.

    730

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI