Hugh Laurie: ‘Addio ai ruoli televisivi dopo la fine di House’

Hugh Laurie: ‘Addio ai ruoli televisivi dopo la fine di House’

Hugh Laurie dice basta ai ruoli televisivi: convinto di non poter bissare il successo di House e stanco di stare lontano dalla famiglia, l'attore pensa di dedicarsi alla produzione

    hugh laurie addio tv

    Cosa farà Hugh Laurie una volta finito House? In una recente intervista al Daily Record l’attore ha fatto intendere, non è chiaro quanto scherzosamente, che visto quanto lo hanno viziato in America e visto che il successo di House è una cosa probabilmente non destinata a ripetersi, potrebbe anche smettere di fare l’attore (televisivo) per diventare regista, producer o sceneggiatore, cosa che gli permetterebbe di passare più tempo in Inghilterra con la famiglia (che non si è trasferita a Los Angeles).

    Quando House chiuderà (molto probabilmente alla fine di questa ottava stagione, nonostante le smentite di David Shore), Hugh Laurie potrebbe appendere scarpette da ginnastica e bastone al chiodo: ‘Mi sento estremamente fortunato ad aver ottenuto il ruolo di House – ha spiegato l’attore – e penso di essere stato abbastanza viziato qui negli Usa, non posso immaginare che ci sarà un altro show così, né penso che – dopo aver avuto così tanta fortuna – potrei avere una seconda occasione altrettanto dorata‘.

    Anche visto che la sua famiglia è in Inghilterra e che la carriera da attore seriale lo tiene bloccato in America (con uno stipendio di tutto rispetto), Laurie vorrebbe passare dietro le quinte di uno show: ‘Sarebbe interessante provare a sceneggiare, produrre e dirigere oppure occuparsi di qualche altro aspetto, la produzione a tutto tondo è una cosa che mi affascina‘.

    Il nostro ‘Gregory’ non abbandonerà comunque la recitazione e il mondo dello spettacolo, l’attore ha una carriera cinematografica di tutto rispetto (come attore e come doppiatore) ed è anche volto noto di diversi prodotti, e di recente ha inciso anche un disco blues. Se le indiscrezioni su un futuro da producer si rivelassero vere, Laurie potrebbe seguire le orme di Lisa Edelstein, ad agosto dettasi affascinata dal mondo della produzione: ‘Il mondo della produzione mi piace, e vorrei parteciparvi un po’ di più: non è detto che debba essere la protagonista, Hugh Laurie, anche produttore di House, è impegnato 14 ore al giorno, io vorrei recitare di meno e usare di più il cervello“.

    432