How I Met Your Mother 8: Italia 1 censura la battuta offensiva su Berlusconi

How I Met Your Mother 8: Italia 1 censura la battuta offensiva su Berlusconi

Italai 1 censura una battuta di How I Met Your Mother 8, che prendeva di mira Silvio Berlusconi

    Italia 1 censura la battuta su Berlusconi

    La censura di Italia 1 colpisce ancora e stavolta la vittima è una battuta di How I Met Your Mother 8, una che ci riguarda molto da vicino. I protagonisti della celebre serie tv fanno infatti del sarcasmo sul nostro ex premier Silvio Berlusconi ed evidentemente a Mediaset non hanno ritenuto opportuno mandare in onda la scena. Risultato? Cambio in fase di doppiaggio e via.

    How I Met Your Mother 8: Italia 1 censura la battuta offensiva su Berlusconi

    Chissà quanto ci avranno rimuginato sopra tra i corridoi di Cologno Monzese, prima di prendere l’ardua decisione e afferrare la gomma da cancellare. Quelle poche parole avranno creato scompensi fortissimi, oltre che un imbarazzo non indifferente, e alla fine si è deciso di eliminare il problema alla radice. Così, il ventritreesimo episodio di How I Met Your Mother 8 è stato trasmesso ieri su Italia 1 in una versione parzialmente riveduta, edulcorata di una battuta politicamente scorretta.

    Cosa è successo di preciso? Ebbene, il pomo della discordia ha assunto in questo caso le sembianze di una frecciata all’inidirizzo di Silvio Berlusconi. Nella scena, che potete vedere in forma integrale qui sotto, la coppia di protagonisti Lily (Alyson Hannigan) e Marshall (Jason Segel) è in procinto di trasferirsi in Italia e sta preparando i bagagli per il grande spostamento. L’amico di sempre Ted (Josh Radnor) consiglia loro di portare anche una vecchia poltrona rossa, ma Marshall è alquanto scettico in proposito:

    ‘Ted, l’Italia non ha bisogno di qualcosa di grinzoso, rosso e che non si contiene, che puzza di alcol e droghe varie.

    Hanno già l’ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.’

    Eccola la battuta che ha fatto gelare il sangue nelle vene agli adattatori della serie tv i quali, in preda al panico, hanno pensato bene di togliersi d’impaccio con una lieve modifica. Le parole di Marshall sono quindi diventate:

    ‘L’Italia già ha abbastanza problemi con chi governa il Paese.’

    Un vero e proprio sacrificio sull’altare del politically correct e del conflitto di interessi, una censura che grida vendetta, anche per la mancanza di senso logico del dialogo che ne è scaturita. Alla battuta di Marshall, Lily risponde infatti con un ingenuo ‘Non so chi sia’, frase che è rimasta inalterata anche nel doppiaggio rimaneggiato. Lo scambio tra marito e moglie cessa assume quindi contorni surreali ma che importa, la faccia del Cavaliere è salva, no? E se poi si riesce addirittura a rigirare l’invettiva contro gli avversari (considerato il momento storico e politico in cui suddetta puntata è andata in onda nel nostro Paese), ancora meglio.

    479

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI