House of Cards: un castello di carte che può sgretolarsi da un momento all’altro

House of Cards: un castello di carte che può sgretolarsi da un momento all’altro

House of Cards: la seconda stagione della serie tv in onda dal 23 settembre su Sky Atlantic

    The House of Cards 2: la serie tv conquista Barack Obama

    Giunto alla seconda stagione, in onda dal 23 settembre su Sky Atlantic, House of Cards è una serie tv di genere drammatico – politico statunitense, ideata dal Michael Dobbs. Costui è si uno scrittore ma anche un politico, capo dello staff del Partito Conservatore sotto Margaret Thatcher ed in seguito vicepresidente del partito. Quindi capirete che definirla serie realistica è poco! Il protagonista è Frank Underwood, calcolatore e freddo deputato del Congresso nel quinto distretto della Carolina del Sud, ha come motto personale “o cacci oppure vieni cacciato” il ché rende l’idea del personaggio. Lo interpreta magistralmente Kevin Spacey che ricorderete tutti per i due premi Oscar per “I soliti sospetti” e per “America Beauty” rispettivamente nel 1996 e nel 2000.

    Lo affianca la moglie Claire Underwood, assetata di potere e disposta a tutto pur di usufruire di quei vantaggi che solo un marito presidente potrebbe darle. Robin Wright la incarna alla perfezione ed è un piacere vederla nuovamente sulle scene da protagonista. Si tratta sempre e solo di due cose, potere e soldi, il resto viene dopo. E’ così che vivono Frank, Robin, Doug, Zoe Barnes, Peter Russo, Garrett Walker e tutti gli altri. Si parla dell’ascesa al potere di Frank, del ruolo fondamentale della compagna, della relazione segreta che intrattiene con la reporter Zoe (Kate Mara) che avrà sempre più peso nelle loro vite.

    Zoe, solo apparentemente ingenua, intuisce gli obiettivi ambiziosi di Frank nei confronti del presidente Walker, lei vuole scoop ed anteprime e lui favori politici. Iniziano a frequentarsi a livello fisico senza il minimo sentimento.

    La giovane un rapporto del tutto assurdo con il padre al quale mente costantemente facendogli credere di essere ben sistemata in tutti i sensi. Con il tempo però inizia a capire che il ruolo di amante le sta stretto, così cerca una storia vera. Seguiranno nuove elezioni, proposte di legge da far approvare, corruzione, ricatti… Insomma la normale routine politica che si immagina possa avere un Paese così potente. Disarmante. Da non perdere.

    336