Homeland, thriller di Howard Gordon per Showtime

Homeland, thriller di Howard Gordon per Showtime

Dopo la fine di 24, Howard Gordon ci prova con Homeland su Showtime, storia di un soldato dato per morto che torna a casa dopo 10 anni; sarà un prigioniero di guerra o un novello terrorista?

da in 24, Homeland, Interviste, Pilot Serie TV, Serie Tv, Serie TV Americane, Showtime, Howard Gordon
Ultimo aggiornamento:

    Homeland, thriller di Howard Gordon per Showtime

    In attesa di sapere che fine ha fatto il progetto di spionaggio di Rob Thomas, Showtime ci prova con un thriller che è una garanza: dietro ad Homeland, basato sulla serie israeliana “Prisoners of War”, ci sono infatti Howard Gordon e Alex Gansa, già produttori di 24 per cui – tiene a precisare Gordon – non ci sono novità sul film, a parte che il progetto non è morto.

    Siamo sicuri che i fan di 24 non amino molto Homeland, visto che del progetto – allora conosciuto con il nome di Patriots – se ne parlò in riferimento all’allora potenziale fine di 24: lo show è basato sulla serie israeliana “Prisoners of War”, la storia tre soldati che tornano a casa dopo essere stati prigionieri per 17 anni in Siria e che devono fare i conti col come è cambiata la vita in Israele e quella delle loro famiglie.

    Homeland, invece, racconterà la storia di un soldato che, dato per morto dieci anni fa in Iraq, torna a casa, ma ben presto i ‘piani alti’ cominceranno a domandarsi se davvero sia stato un prigioniero di guerra, o non sia piuttosto il membro di una cellula terroristica dormiente che deve attuare un attentato sul suolo americano.

    Una sorta di Sleeper Cell, insomma, andata in onda su Showtime tra il 2005 e il 2006.

    Howard Gordon ed Alex Gansa produrranno la serie, che se anche potrebbe ricordare 24 sarà meno ‘sfarinata’, visto che gli episodi, nel tipico stile delle tv via cavo, saranno non più di 12/13: “La lunghezza ideale per questa storia – dice Gordon – visto che una stagione completa su un grande network avrebbe alterato troppo la storia, come succedeva a volte con 24. Quando parli di cospirazioni, meglio la stagione compressa di una tv via cavo, mettere in piedi tutte le settimane un attentato terroristico sarebbe monotono e sciocco”.

    Secondo diversi insider, oltre ai ritorni di “United States of Tara”, “Nurse Jackie”, “Weeds” e “The Big C”, più le serie già ordinate (The Borgias, Shameless ed Episodes), Showtime dovrebbe ordinare un altro paio di pilot, ma non è chiaro di che tipo.

    430

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN 24HomelandIntervistePilot Serie TVSerie TvSerie TV AmericaneShowtimeHoward Gordon Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/06/2016 07:50
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI