Homeland 3: da stasera su Fox riparte la caccia alla spia [VIDEO]

Homeland 3 debutta da stasera su Fox: spoiler e anticipazioni sulla terza stagione della serie tv con Claire Danes e Damian Lewis

da , il

    Homeland 3 approda da stasera su Fox ad appena due settimane dal debutto americano, anche se in realtà come vi abbiamo riportato la premiere della terza stagione della spy story di Showtime è trapelata illegalmente sul web con quasi un mese di anticipo e quindi i più ‘fortunati’ hanno già visto cosa accadrà dopo lo sconvolgente cliffhanger che ha lasciato i telespettatori col fiato sospeso nel finale della seconda stagione. Ma per i tanti fan più curiosi ecco qualche altro gustosissimo spoiler su Homeland 3.

    La serie riprende circa due mesi dopo il finale della scorsa stagione. Come già anticipato Carrie Mathison (Claire Danes), sommersa dai sensi di colpa per non essere riuscita a prevedere l’attentato e desiderosa di esser lucida e operativa, ha deciso di interrompere la cura per tenere sotto controllo il suo disturbo bipolare ma per la determinata agente dei servizi segreti non sarà facile tenere a bada la sindrome che da tempo la affligge. L’eroina di Homeland, inoltre, sarà al centro di un’inchiesta del senato americano che la farà vacillare e finirà sotto processo: perché non è riuscita a prevenire l’attacco a Langley che ha ucciso 219 persone?

    Nicholas Brody (Damian Lewis), invece, accusato dell’attacco terroristico alla sede centrale della CIA che ha chiuso la seconda stagione, è riuscito a fuggire grazie a Carrie (l’unica convinta della sua innocenza) e ora vive da latitante, costretto a tenersi nascosto da tutti, telespettatori inclusi: l’ex marine convertitosi all’Islam, infatti, non comparirà nei primi due episodi di Homeland 3, una scelta autorale che aumenterà senz’altro la suspense. La fuga di Brody, prima eroe ora traditore della patria, avrà delle ripercussioni sull’intera famiglia che, umiliata e abbandonata dal corpo dei Marines, dovrà far fronte alle difficoltà del vivere da sospettati. Qualcuno della famiglia Brody non ne sopporterà il peso e tenterà il suicidio.

    E poi c’è Saul Berenson(Mandy Patinkin), intenzionato a rimettere in piedi la Cia dopo la morte di Estes per contrastare i terroristi, e suo malgrado dovrà prendere delle decisioni contro Carrie. Nella sua ricerca dei responsabili dell’attacco di Langley, inoltre, recluterà come esperto una persona inaspettata…

    Pronti per una nuova caccia alla spia? L’appuntamento con Homeland 3 è per ogni lunedì alle 21 in prima visione assoluta su Fox (canale 111 di Sky) a partire da stasera con doppio episodio.

    Aggiornamento di Laura Alfano del 14 ottobre 2013

    Homeland 3 stagione: la premiere diffusa su internet con un mese d’anticipo

    Sembra che Natale sia arrivato in anticipo per i fan di Homeland 3, stagione che debutterà sugli schermi americani della Showtime il prossimo 29 settembre 2013. Ma nelle ultime ore è successo qualcosa di sensazionale: la premiere è stata in qualche modo sottratta a chi di dovere e diffusa su internet. E il numero di download illegali del video è schizzato alle stelle.

    E’ stato il sito TorrentFreaks a riportare il singolare accaduto, annunciando che il video del primo episodio di Homeland 3 era trapelato online. Come sia successo è un mistero, nè ovviamente si sa chi sia riuscito nella grande impresa. Fatto sta che il file è stato immediatamente caricato sui portali di condivisione peer to peer (quelli non proprio legali) e sparso su tutto il territorio terrestre.

    Secondo i dati registrati da BitTorrent, ben 100.000 utenti avevano scaricato il file a solo pochissime ore dalla sua comparsa in rete. E poco importa che il video non fosse di qualità eccelsa, o che mancassero la sigla e l’aggiunta di alcuni effetti visivi. Purché fosse possibile distinguere i personaggi e gli eventi sullo schermo, tutto andava benone: dopo mesi di astinenza e un cliffhanger che ha lasciato gli spettatori col fiato sospeso, non si tende a fare troppo gli schizzinosi.

    Difatti, i tantissimi seguaci di Homeland hanno preso l’evento come un vero e proprio regalo, precipitandosi ad accaparrarsi il prezioso materiale. Del resto, non capita tutti i giorni di poter vedere la season premiere del proprio telefilm preferito con quasi un mese di anticipo.

    Chi non ha gioito affatto è stata ovviamente la Showtime, così come la società di produzione della serie tv, ovvero la 20th Century Fox. Quest’ultima non è nuova a episodi del genere: già nel 2009 qualcuno riuscì a mettere le mani su una versione non definitiva del film Wolverine e in quel caso venne chiamata in causa nientemeno che l’FBI. Gli agenti riuscirono a individuare il colpevole, un tale Gilberto Sanchez, che fu poi condannato a un anno di carcere.

    Il nuovo hacker in circolazione deve solo sperare di essere stato più abile del proprio predecessore o, in alternativa, di trovare un giudice che sia fan di Homeland.