Hilary Jones, la nuova serie della Showtime con la protagonista ‘ispirata’ a Weeds

Dopo gli spinoff, la nuova moda potrebbe essere quella delle serie tv con un protagonista basato su un altro protagonista di un’altra serie tv: per farla semplice, Nancy Botwin, al secondo Mary Louise Parker, al secolo protagonista di Weeds, avrebbe una “grande influenza” sulla futura protagonista di una serie in preparazione per la Showtime

da , il

    mary louise parker weeds

    Dopo gli spinoff, la nuova moda potrebbe essere quella delle serie tv con un protagonista basato su un altro protagonista di un’altra serie tv: per farla semplice, Nancy Botwin, al secondo Mary Louise Parker, al secolo protagonista di Weeds, avrebbe una “grande influenza” sulla futura protagonista di una serie in preparazione per la Showtime.

    Rod Laurie, critico tv diventato regista, sta infatti sviluppando una nuova serie per la rete: “Hilary Jones“, questoil nome del progetto, sarà incentrata su una donna che fa la poliziotta a Los Angeles durante il giorno, e la prostituta nel Nevada (dove la prostituzione è legale e le ‘lavoratrici’ pagano le tasse) durante il weekend.

    Sto sviluppando una nuova serie al femminile, e il mio personaggio sarà come quello di Nancy Botwin, brillante e piacevole“. Per Laurie non si tratta della prima serie al femminine: il regista ha infatti sceneggiato e diretto The Contender, dove una donna (Joan Allen) era candidata alla vicepresidenza degli Stati Uniti, ed ha sceneggiato anche “Commander-in-Chief“, dove Geena Davis ricopriva il ruolo della presidente.

    Vista la sua esperienza seriale al femminile, Laurie è ben conscio che le femministe non saranno molto contente della trama della serie, ma “come Nancy, neanche Jones sarà una cattiva rappresentazione delle donne. Tutti lo capiranno, una volta vista la serie”. E visto il costante e continuo successo di Weeds, probabilmente anche la Showtime si augura che Hilary Jones segua la strada della sua ‘ispiratrice’…