Heroes, terza stagione da brividi, ma pochi ascolti

Heroes, foto spoiler e dichiarazioni sulla premiere della terza stagione

da , il

    Fan di Heroes (americani e non) non sapete che vi siete persi: la premiere da due ore (più un recap speciale) è stata vista da poco meno di 10 milioni di telespettatori, ma è stata veramente piena di novità più o meno choccanti, di rivelazioni da lasciarci a bocca aperta e…su continua, tutti gli spoiler principali!

    Sylar è fratello di Nathan e Peter Petrelli: la rivelazione, arrivata alla fine della seconda puntata, è solo la punta dell’iceberg. Della cosa, tra Kristin e TV Guide, hanno parlato Adrian Pasdar, Milo Ventimiglia e Cristine Rose.

    In particolare, secondo l’attrice, “la rivelazione è stata un doppio colpo allo stomaco: avreste dovuto saperlo dal tredicesimo episodio della seconda stagione, anche se all’inizio avrei dovuto essere solo la sua mentore. Con la pausa, hanno aggiunto il fatto che io fossi la madre biologica, cosa che ho scoperto solo leggendo il copione, ed abbiamo rigirato parte della scena”.

    La relazione tra i due, comunque (e ovviamente) non sarà la tipica relazione madre/figlio: “Non è quello che lui vuole e che io voglio. Nelle ultime stagioni ho dovuto fare i conti con il fatto che sebbene amassi i miei figli, li ho usati come arma di distruzione. Ecco, pensate a Sylar come mia, in ogni caso eventuale, arma di distruzione di massa”.

    Milo Ventimiglia e Adrian Pasdar hanno invece ha spiegato di “amare Zach, amare il suo personaggio e tutto, quindi siamo lieti di dargli il benvenuto. Ovviamente, dobbiamo mostrargli com’è essere un Petrelli, crescere da Petrelli”.

    Tornando alla Rose, l’attrice (diventata regular) ha aggiunto che “Quinto lo aveva immaginato, e il cambio di direzione è comunque spaventoso, porta nuovi elementi alla storia e farà di Angela una donna molto, molto impegnata”.

    Tra le altre cose che abbiamo scoperto, Ando diventerà cattivo e ucciderà Hiro con una scarica elettrica, Mohinder è diventato un mostro (dopo essersi iniettanto il siero ha acquistato i poteri e pure un sacco di faccia tosta, cosa che francamente non ci piace molto), Sylar non mangia i cervelli ma “li legge”, e (a proposito di cervelli) il cervello di Claire non è come gli altri; secondo Sylar, “Clair non può morire“, e considerato che tutti e tre i fratelli Petrelli hanno i poteri…significa che sono immortali?

    Tra quello che ci aspetta nelle prossime puntate, infine, tante scene tra Claire e Jessalyn Gilsig (Meredith, la vera mamma di Claire), Ali “The Ice Queen” Larter, qualche ‘battaglia’ tra i neo fratelli Sylar e Peter, e molto, molto altro.

    Per dirla con le parole di Cristine Rose, insomma, “in questo volume non c’è niente di scontato né di definito, è tutto ondivago, niente è come sembra. Sarete sorpresi da tutto, ad ogni livello, tutti i personaggi camminano in una linea tra bene e male, e c’è chi cade in quella buona e chi in quella cattiva”.

    Se le premesse non verranno disattese, potete star certi che la Rose ha ragione da vendere…