Heroes, i protagonisti parlano di Fugitives (foto e video)

Heroes, i protagonisti parlano di Fugitives (foto e video)

Heroes torna questa sera sulla NBC con il nuovo volume, Fugitives, ma sarà la volta buona che vedremo la serie tornare all’antico? Ce ne parlano Hayden Panettiere e Greg Grunberg, mentre Masi Oka parla del suo personaggio (seguono, ovviamente, spoiler)

    Heroes torna questa sera sulla NBC con il nuovo volume, Fugitives, ma sarà la volta buona che vedremo la serie tornare all’antico? Ce ne parlano Hayden Panettiere e Greg Grunberg, mentre Masi Oka parla del suo personaggio (seguono, ovviamente, spoiler).

    TV Guide si è fatto un giretto sul set di Heroes, e dal video che vi postiamo qui sotto si evincono un sacco di cose interessanti, tra cui che “il governo sarà coinvolto nel cacciare e catturare le persone con i poteri” (Hayden Panettiere), e che ci sarà “un grosso cliffhanger”, parola di Greg Grunberg, che ha aggiunto “scapperemo tutti, ma forse poi torneremo indietro”.

    Ci saranno molte interazioni tra i vari personaggi, ha detto la Panettiere, come non ne avete mai viste prima”, mentre Grunberg ha chiesto ‘fiducia’ ai telespettatori: “So che abbiamo già fatto promesse simili, ha detto l’attore, ma credetemi, non sono mai stato tanto eccitato quanto lo sono per Fugitives, dove vedremo il lato oscuro di Nathan e la famiglia Petrelli diventerà una sorta di ‘famiglia Brady’”.

    Masi Oka, invece, ha parlato del suo personaggio, Hiro Nakamura, introdotto nella serie come impiegato della Yamagato Industries a Tokyo, in Giappone, che sogna di diventare un supereroe come nei fumetti.

    Il suo sogno, come abbiamo visto nella prima stagione di Heroes, diventa presto realtà, dato che il nostro acquista il potere di viaggiare nel tempo e di teletrasportarsi: nello scorso volume, però, Hiro Nakamura ha perso i suoi poteri, ed in molti si chiedono cosa farà Hiro ‘normale’ in questo volume ‘Fugitives’; a risponderci è lo stesso attore, che ha rilasciato un’intervista rilasciata al sito “The Futon Critic”.

    All’inizio, ha spiegato Masi Oka, Hiro è senza poteri mentre Ando (che ha acquistato un potere nel finale della prima parte della terza stagione, ndr) è come un ‘super ricaricatore’; Hiro tenterà dunque di dargli una ‘spintarella’ ad Ando per costringerlo a fare del bene, per molti versi diventerò una sorta di maggiordomo, un Alfred che tenta di far diventare Ando una specie di Batman.

    Ma sarà un po’ difficile, perché Ando è interessato solo alle ragazze, e così Hiro tenterà di fare del bene anche senza poteri, con il risultato che si metterà nei guai e Ando dovrà correre a salvarlo”.

    Masi Oka ha comunque confessato di non essere dispiaciuto di aver perso i poteri dopo tre stagioni da supereroe: “Ho sempre volute interpretare un personaggio senza poteri, ha concluso infatti l’attore, mi sembra una cosa interessante scoprire cosa significhi essere un hero ma senza poteri: bisogna imparare solo come vivere (tornare a vivere) senza poteri, e come essere un eroe aiutando gli altri solo con le tue forze”.

    Heroes, la video intervista da TV Guide


    (Fotogallery: Herosite)

    661

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI