Hawaii Five-0, intervista a produttori e protagonista (foto + video)

Hawaii Five-0, intervista a Peter Lenkov, Alex Kurtzman e Roberto Orci ed al protagonista Alex O’Loughlin

da , il

    Hawaii Five-0 è uno dei telefilm crime più attesi della prossima stagione americana, non solo perché l’originale è in qualche modo un cult ma perché vi lavorano sceneggiatori noti quali Alex Kurtzman e Roberto Orci, già dietro Fringe, ma anche Peter Lenkov di CSI: New York; e proprio gli autori, assieme al protagonista Alex O’Loughlin, ne hanno parlato al Television Critics Association Tour.

    Partiamo con una descrizione, Hawaii Five-0 racconta la storia di Steve McGarrett (Alex O’Loughlin, già protagonista di Moonlight), ex ufficiale della Marina oggi detective che verrà convinto dal governatore (che in realtà è una donna, l’ex 24 Jean Smart) a rimanere nelle locali forze dell’ordine per aiutare la popolazione ma anche indagare sulla morte del padre. Ad aiutarlo ci saranno Danny “Danno” Williams (Scott Caan), detective un po’ sopra le righe che vuole essere un buon padre per la figlia ottenne, ed anche Chin Ho Kelly (Daniel Dae Kim, Lost), poliziotto ingiustamente accusato di corruzione e Kono Kalakaua (Grace Park, Battlestar Galactica). Nel cast vedremo Taryn Manning (sarà Mary Ann McGarrett), Angela Gots (il tenente Rollins) e James Master (Buffy, Angel), che sarà il cattivo – potenziale ricorrente – Victor Hess.

    Se vi sembra un remake dell’Hawaii Five-0 originale, sappiate che la nuova serie è tutt’altro, Alex Kurtzman ha voluto infatti precisare che per lui remake significa “fare esattamente la stessa cosa“, quando invece lui, Roberto Orci e Peter Lenkov hanno lasciato “intatto lo spirito originale della serie, aggiungendo qualcosa che sia riconoscibile dallo spettatore moderno. Per noi – ha detto Kurtzman – si tratta più di un ‘reboot’

    E se la serie pagherà un tributo all’originale, il protagonista Alex O’Loughlin si è detto certo che il suo Hawaii Five-0, “non fosse altro perché sono passati 50 anni, sarà differente dall’originale: rispetteremo lo show degli anni ’60, ma sperimentando nuove direzioni creative“, ad esempio rendendo più centrale il personaggio di Danno, nell’originale una sorta di ‘spalla’ del protagonista ma che secondo quanto dichiarato dal produttore Peter Lenkov avrà un ruolo paritario.

    Le uniche due cose che non cambieranno, insomma, saranno le Hawaii, che grazie al loro paesaggio sono “il quinto Beatles” (parola di Kurtzman) e la sigla che è sta modernizzata, richiamando però i musicisti dell’originale “visto che – ha aggiunto Kurtzman – non volevamo rovinare qualcosa di perfetto, il miglior tema musicale di tutti i tempi“.

    HAWAII FIVE-0 – 4 MINUTI IN ANTEPRIMA

    HAWAII FIVE-0 – LA NUOVA SIGLA