Guillermo del Toro regista de “Lo Hobbit”?

Guillermo del Toro regista de “Lo Hobbit”?

Il regista ha risposto (un po’ serio, un po’ faceto) ad alcune domande di Entertainment Weekly sulla Terra di Mezzo

da in Film, Interviste, Personaggi Tv, Cinema, Guillermo-del-Toro, Metro-Goldwin-Mayer, New-Line, Peter-Jackson, The-Hobbit
Ultimo aggiornamento:

    guillermo del toro

    Potrebbe essere Guilldermo del Toro, già nominato agli Oscar per “Il labirinto del Fauno” il regista de “Lo Hobbit“. Ventiquattro ore dopo l’annuncio dei due nuovi film, del Toro è volato a New York da Londra (città in cui sta postproducendo Hellboy II), dove ha tenuto una conferenza stampa per il film horror “The Orphanage”. Nel corso della conferenza stampa, il regista ha risposto (un po’ serio, un po’ faceto) ad alcune domande di Entertainment Weekly sulla Terra di Mezzo.

    EW: Ci sono molte speculazioni su chi dirigerà il prossimo film de “Lo Hobbit”. Sei stato contattato?
    GUILLERMO DEL TORO: Ho sentito alcuni rumors, ma niente di ufficiale. Non voglio pensarci, perché credo sia un’eventualità remota. “Lo Hobbit” è l’unico libro di Tolkien che ho letto, ho fatto del mio meglio per la trilogia del Signore degli Anelli, ma non ce l’ho fatta: è molto denso. E poi un giorno, ho comprato “Lo Hobbit”, libro che ho letto e amato. [Girare il film] sarebbe un privilegio. Ma al momento, dopo Hellboy II, sono disoccupato.

    EW: Quindi quando hai sentito del progetto e del tuo possibile coinvolgimento, la tua reazione è stata: “Assolutamente no!”
    GUILLERMO DEL TORO: No, no, no, per niente! Ho questa reazione per altre cose, tipo quando la gente mi chiede: “Cosa faresti per questo” e io “rispondo “Non mi sembra buono”. Ma ho incontrato Peter e Fran [Walsh, partner creativo e di vita di Jackson, ndr] quando abbiamo provato a fare Halo. Quello che loro due fanno in Nuova Zelanda è magnifico. Quello che fanno, in termini di come si approcciano alla regia è Hollywood come Dio comanda, il sogno di ogni regista e quello che lo facilita.

    Insomma, il Paradiso. La domanda è: andrò in Paradiso? Non è ho idea.

    EW: Il pensiero di te e Peter Jackson che lavorate insieme è di quella che fanno scoppiare la testa di ogni geek (fanatico di tecnologia e fantasia, ndr).
    GUILLERMO DEL TORO: Veramente fa sì che la mia testa esploda. Ma, ripeto, è un’eventualità, niente di certo. Mi piacerebbe molto, ma il mio agente mi ripete: “Attuamente, sei disoccupato”. (risate)

    Intanto, il Presidente della MGM Harry Sloan ha rilasciato una interessante intervista sempre a Entertainment Weekly, svelando retroscena dell’accordo e chiarendo alcune questioni che fino a oggi rimanevano avvolte nel mistero. La traduzione integrale la trovate qui, ma questi sono i punti salienti: contrariamente a quanto detto in un primo momento, i film non verranno girati contemporaneamente ma consequenzialmente, uno dopo l’altro. Peter Jackson e Fran Walsh quasi sicuramente scriveranno i due film, probabilmente assieme a una terza persona (forse Philippa Boyens, che ha scritto la Trilogia assieme a loro). La MGM vuole chiedere a Peter Jackson di dirigere entrambi i film: il regista è però impegnato anche con Tintin, e potrebbe quindi girare solo il secondo. Sicuramente rivedremo nel cast alcuni degli attori del Signore degli Anelli: Ian McKellen riprenderà il ruolo di Gandalf, contrariamente a Ian Holm, che causa età declinerà probabilmente l’invito di riprendere il ruolo di Bilbo.

    618

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FilmIntervistePersonaggi TvCinemaGuillermo-del-ToroMetro-Goldwin-MayerNew-LinePeter-JacksonThe-Hobbit