Grey’s Anatomy, Smallville, Lost, CSI NY, Undercovers, nuovi pilot, ascolti Usa: le novità

J

da , il

    J. August Richards e Sarah Paulson in Grey’s Anatomy

    Ci aspetta un episodio ambientato nel passato per Grey’s Anatomy, o quantomeno alcuni flashback? Così sembrerebbe, visto che la produzione ha scritturato J. August Richards e Sarah Paulson per interpretare una versione più giovane di Richard Webber e Ellis Grey, che appariranno nell’episodio del 18 febbraio, “Time Warp”. Secondo i media americani, nel corso di un simposio al Seattle Grace vedremo flashback sulla relazione tra Webber e la madre di Meredith, la Bailey nei suoi giorni pre-Nazi e Callie pochi giorni prima che entrasse all’ospedale.

    Dopo Annette O’Toole, Brian Peterson annuncia che in Smallville rivedremo anche Michael McKean/Perry White: “Siamo eccitati di riavere Michael nello show, e con il ritorno anche di Martha Kent la stagione sarà fenomenale”, ha detto Peterson, secondo il ritorno di Perry lo porterà vicino al suo destinocome mai prima, e ci sarà anche l’incontro tra White e l’intrepida Lois Lane”.

    William H. Macy (futuro protagonista di Shameless) apparirà nelle Casalinghe Disperate? Il rumors si era sparso nei giorni scorsi (l’attore è il marito di Felicity Huffman), ma secondo OK Magazine l’attore pensa che un cameo nello show sarebbe malvisto dai fan e ‘oscurerebbe’ la moglie: “Quello è il suo show e lo interpeta bene, amo guardarla…poi certo, tutto può succedere”, ha spiegato Macy.

    Pillole di casting news, secondo Ausiello nella sesta stagione di Lost rivedremo Fisher Stevens nel ruolo di George Minkowski, non è chiaro perché ma la dritta arriva da una fonte ben piazzata. Madchen Amick è stata scritturata in CSI: NY in un ruolo ricorrente, quello di interesse amoroso per il protagonista (Gary Sinise). In casa NBC, infine, Carter MacIntyre si è unito al pilot di Undercovers, serie di JJ con protagoniste due ex spie, ora sposate, che vengono richiamate sul campo: MacIntyre, sarà un agente della CIA con problemi di alcolismo che scompare mentre segue un russo che commercia in armi.

    Ancora nuovi pilot, dopo quelli di ieri la ABC ha dato il via libera ad altri tre progetti, “Generation Y” di Noah Hawley, “Cutthroat”, di Michele Fazekas e Tara Butters e “The Whole Truth”, di Jerry Bruckheimer. In particolare, “Generation Y” (basata su una serie scandinava) sarà una serie/documentario incentrata su un gruppo di persone di cui ci vengono narrate le vite di oggi e quelle di 10 anni fa mentre erano al liceo.

    “Cutthroat” è invece uno show à la Weeds, incentrato su una madre single che per mantenere il suo stile di vita in quel di Beverly Hills comanda segretamente un cartello della droga, mentre “The Whole Truth” di Tom Donaghy, prodotta da Bruckheimer e Jonathan Littman, è uno show legal che segue difesa ed accusa alle prese con i diversi casi.

    La Fox, invece, ha dato il via libera a “Strange Brew“, comedy degli ex “Will & Grace” David Kohan e Max Mutchnick con al centro una famiglia che gestisce un birrificio; la rete, lo ricordiamo, sta cercando di sfondare nel settore comedy, di qui gli ordini di “Nevermind Nirvana”, “Keep Hope Alive” ed una comedy senza titolo di Adam Goldberg.

    Chiudiamo come sempre con gli ascolti Usa di martedì 19 gennaio 2010, American Idol con oltre 26 milioni di telespettatori vince la serata, sul fronte serie tv (quasi tutte in replica) alle 20 bene la replica di NCIS con 14 milioni di telespettatori, Scrubs in replica ottiene 2.6 milioni di telespettatori (2 per Better Off Ted), 800.000 su CW per la replica di 90210. Alle 21 la replica di Human Target ottiene 9 milioni di telespettatori, vince però la replica di NCIS LA con oltre 11 milioni di telespettatori, le nuove puntate di Scrubs e Better Off Ted ottengono rispettivamente 3.3 3.2 milioni di telespettatori, Melrose in replica poco più di 600.000 telespettatori. Alle 21, infine, la replica di The Good Wife ottiene oltre 9 milioni di telespettatori, contro gli oltre 6 del Jay Leno Show ed i 3.6 della replica di The Forgotten.