Grey’s Anatomy, HIMYM, March to Madness, Skins Us: casting e novità

Grey’s Anatomy, HIMYM, March to Madness, Skins Us: casting e novità

Niente How I Met Your Mother per Sarah Chalke secondo Josh Radnor; una scimmia ed un orso guest star in Grey's Anatomy 6; MTV America ordina una versione statunitense di Skins; March to Madness, il mondo del basket universitario su FX

    How I Met Your Mother, Sarah Chalke, Josh Radnor

    Nei giorni scorsi avevamo riportato la news che Sarah Chalke sarebbe riapparsa nella quinta stagione di How I Met Your Mother (ma comunque non prima del 2010); ebbene, secondo Josh Radnor, il ritorno di Stella è improbabile, “ha avuto una fine ingloriosa e non so se saranno in grado di riportarla nella serie“.

    Le guest star di Grey’s Anatomy 6? Saranno una scimmia ed un orso…e non per modo di dire: dopo il cervo visto nella quarta stagione, pare che dottori e specializzandi del Seattle Grace avranno a che fare con due animali da zoo, ma non è chiaro né il come, né il perché.

    Ancora una serie drammatica per Don Cheadle: l’attore/produttore, già dietro a Crash, sarà il producer esecutivo di una serie che racconta la gloria (ed i lati oscuri) del basket al college. Lo show, prenotato da Fx, si intitolerà “March to Madness“, sceneggiato da Joel Silverman e con il pilot diretto da Pete Segal (“The Longest Yard”); i due saranno coadiuvati dall’ex allenatore (di basket) Dave Miller.

    Secondo Variety, March sarà incentrata sui segreti oscuri del basket al college, soprattutto nel periodo March Madness (letteralmente “follia di marzo”). Il mese di marzo, come riporta anche Wikipedia cruciale per le sorti del campionato (di qui la March Madness, con i tifosi che si scatenano), dato si svolgono i tornei delle varie conference, seguiti a metà mese dal torneo NCAA che culminerà poi nelle Final Four.

    La serie sarà narrata dal punto di vista del coach di una delle squadre, che dopo essersi approcciato al lavoro in maniera idealista si trova a dover fare compromessi su compromessi. A parte l’esperienza di Miller, anche Silverman ha esperienza nel settore, dopo aver passato anni a fare il giornalista sportivo.

    Chiudiamo con Skins, la serie ha riscosso successo di pubblico e critica in Gran Bretagna, ed MTV sta pensando di farne una versione americana: il cast è ancora sconosciuto, di certo la serie sarà prodotta da Bryan Elsley (co-creatore dello show inglese) e sarà girata a Baltimora.

    Secondo le dichiarazioni dei diretti interessati, è da due anni che MTV sta negoziando per creare una versione americana di Skins (già trasmesso negli Usa su BBC America), un lasso di tempo gigantesco, “ma lo show – ha spiegato Liz Gateley, vicepresidente allo sviluppo della rete – è qualcosa di speciale“.

    Lo show (in Inghilterra) è trasmesso da E4, che si rivolge alla stessa fascia di pubblico di MTV: secondo quanto emerso, Skins Us rimarrà (almeno nelle prime puntate della stagione) sostanzialmente fedele all’originale (dove ha recitato anche Dev Patel, protagonista di The Millionaire), per poi distaccarsene, un po’ come successo per Queer As Folk e The Office. E sarà uguale anche la creazione della sceneggiatura, con i giovanissimi attori che saranno coinvolti nella stesura della trama.

    579

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI