Grey’s Anatomy 5, Ausiello svela tutti i retroscena del finale

Come avevamo già riportato, la scena finale della quinta stagione di Grey's Anatomy in cui un'Izzie in punto di morte sale "virtualmente" in ascensore e si trova davanti George vestito da soldato era stata originariamente girata con Jeffrey Dean Morgan quale Cicerone di Izzie nell'aldilà

da , il

    L’anima pia che ha scannerizzato le pagine di EW non c’è stata, per fortuna Ausiello ha messo online tutti i retroscena del finale della quinta stagione di Grey’s Anatomy; se non l’avete visto, è sconsigliato cliccare su continua causa lettura spoilerosa.

    Come avevamo già riportato, la scena finale della quinta stagione di Grey’s Anatomy in cui un’Izzie in punto di morte sale “virtualmente” in ascensore e si trova davanti George vestito da soldato era stata originariamente girata con Jeffrey Dean Morgan quale Cicerone della Stevens nell’aldilà.

    Ma quando un venerdì ho ricevuto il girato – aveva rivelato Shonda Rhimes, creatrice e sceneggiatricenon mi sembrava giusto. La cosa mi ha tormentato per tutto il weekend, e quando mi sono svegliata lunedì mattina ho capito che fuori dell’ascensore avrebbe dovuto esserci George“.

    Secondo Ausiello, però, c’erano due problemi da risolvere, uno era la location in cui si trovava Katherine Heigl quando Shonda ebbe la rivelazione, l’altro riguardava invece qualcosa che T.R. Knight aveva fatto alla sua testa e per cui poi è stata trovata soluzione.

    Partiamo dal secondo problema, pensando di aver finito le riprese T.R. Knight si era rasato la testa: “Mi ha chiamato il regista Rob Corn – aggiunge Shonda – e mi chiede come risolvere il problema. Fortunatamente, visto che George si voleva arruolare poco prima di essere preso sotto da un autobus, la soluzione mi è venuta in mente in un istante, e cioè vestirlo da militare, un piano che non avevo considerato“.

    E se il finale è stato choccante per i telespettatori, lo è stato anche per Knight: “E’ stato brillante da parte di Shonda mettere George in uniforme – ha spiegato l’attore, che nelle scorse settimane ha confermato il suo addio alla serieun’immagine molto, molto potente“.

    Il primo problema era invece dato dall’assenza di Katherine Heigl, impegnata ad Atlanta con le riprese di un film ed indisponibile per rigirare la scena; per assicurarsi che le riprese fossero in sincronia, dunque, Knight ha telefonato alla Heigl facendosi descrivere la scena nei dettagli: “anche se – ha spiegato l’attore – è facile entrare in sintonia quando hai lavorato insieme per cinque anni“.

    Katherine – ha concluso Shonda – era comunque preoccupata di come fosse venuto il cambio, mi ha chiamato e mi ha chiesto se le sue espressioni corrispondessero a quelle di George e se la cosa avesse funzionato. E io le ho promesso che sarebbe stato perfetto“. Difficile contraddirla…