Grey’s Anatomy, Kevin McKidd: amo il Dr. Hunt per la sua onestà

da , il

    La passione numero per Kevin McKidd resta il teatro, ma l’attore che presta il volto al dottor Owen Hunt in Grey’s Anatomy sottolinea che, oggi come oggi, “la televisione è il miglior palcoscenico” per chi si dedica al suo mestiere. L’attore scozzese (nato a Elgin nel 1973) interpreta questo medico con i capelli rossi e dal carattere molto introverso e poco convenzionale nella sesta stagione della serie emessa in Spagna da Fox e da qualche settimana anche da Cuatro. I nuovi intrecci della trama riguardano la fusione fra il Seattle Grace e il Mercy West.

    Grazie a queste tensioni fra i due team e i soliti conflitti personali fra i protagonisti secondo l’attore scozzese la serie è tornata all’antico splendore: “Diversamente da altre serie di questo tipo, i personaggi di Grey’s Anatomy sono scritti molto bene dagli sceneggiatori e sono più importanti del caso medico della settimana“, sottolinea l’attore che si è unito al cast durante la scorsa stagione interpretando un traumatologo reduce dalla guerra in Irak. Gli piace molto il personaggio di Owen Hunt “perché è diretto, onesto e per nulla ambizioso“, in più la sfida di interpretare un personaggio dal passato turbolento che ricorrerà alla terapia mentre continua la sua relazione conflittuale con Cristina Yang (Sandra Oh).

    Da quando ha messo da parte gli studi di Ingegneria a Edimburgo per dedicarsi alla recitazione, McKidd ha partecipato a numerose produzioni teatrali, telefilm, serie e film. Lungometraggi come Trainspotting, in cui interpretava Tommy, Hannibal Lecter – Le origini del male e Un amore di testimone (in cui recita a fianco della star di Grey’s Anatomy Patrick Dempsey) affiancano una carriera di quindici anni, ma è con la televisione che McKidd si è consolidato come una star. “La televisione ti permette di stare più tempo su un personaggio e svilupparlo in modo migliore“, così giudica i suoi lavori per il piccolo schermo fra cui c’è il ruolo del legionario Lucio Voreno in Roma. Anche se desidera ritornare alle scene con un musical, al momento si gode l’aumento di popolarità dovuto a Grey’s Anatomy con nuove proposte per il grande schermo. Da tre anni vive negli States con la moglie e i due figli, in questo momento è sul set con Uma Thurman e Pierce Brosnan, e sta per uscire in Usa Bunraku, in cui ha condiviso la scena con Demi Moore, Josh Hartnett e Woody Harrelson, e il thriller Catwalk.

    Una carriera inversa rispetto a quella di grandi attori, soprattutto attrici, obbligati a cercare un rifugio esclusivo nella tv in mancanza di offerte cinematografiche: “Disgraziatamente nel mondo del cinema devi avere 21 anni se sei donna. Gli attori, invece, ,ottengono migliori parti una volta che invecchiano“.