Greggio e Iacchetti, Occhio a Quei Due

Greggio e Iacchetti, Occhio a Quei Due

E' stata presentata ieri in anteprima al RomaFictionFest Occhio a Quei Due, film tv (di cui già si sta scrivendo la serie) con Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti in onda su Canale 5 ad ottobre

    Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti in Occhio a Quei Due

    E’ stata presentato ieri in anteprima al RomaFictionFest il film tv Occhio a Quei Due, con Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti, in onda su Canale 5 ad ottobre. E i due protagonisti hanno ricevuto anche il Premio Speciale del RFF.

    La premiata coppia di Striscia la Notizia torna a riunirsi per un progetto fictional dopo Benedetti dal Signore (4 puntate datate 2004) e soprattutto dopo 16 anni di collaborazione dietro il bancone del Tg satirico di Antonio Ricci. Un sodalizio di successo che promette bene per questo pilot che mescola la commedia a una forma di linea ‘gialla’ (secondo i canoni del poliziesco all’italiana) che si sta già trasformando in una serie, prima ancora del test Auditel, come ha confermato il direttore della fiction Mediaset Giancarlo Scheri. Un film tv che potrebbe spingere Enzo Iacchetti a far pace con la fiction (non però con il direttore di Italia1, Luca Tiraboschi) per i risultati non lunsinghieri di Medici Miei, sitcom flop della scorsa stagione.

    Ma non c’è tempo per guardare al passato, se non per ripercorrere la loro lunga carriera, celebrata e premiata dal RomaFictionFest con il Premio Speciale della Giuria; è tempo di guardare al futuro e di festeggiare questo film tv. Occhio a Quei Due (che richiama nel titolo Attenti a Quei Due) s’incentra su Edo Marchini (Greggio) e Beppe Di Natale (Iacchetti), due poliziotti in forza alla Questura di Milano dalle personalità assolutamente antitetiche: “Uno è timido e precisino – dice Iacchetti parlando del suo personaggio – l’altro è il fenomeno della questura che agisce sparando come l’uomo del west“. Edo e Beppe si ritrovano, senza saperlo, a indagare sullo stesso crimine e ,pur litigando per ogni sciocchezza, riusciranno persino a risolvere il caso.

    Inutile quasi aggiungere che sono ‘segretamente’ innamorati della stessa donna, Carla Sigismondi (interpretata da Antonia Liskova) che, giusto ‘per caso’, è l’ex moglie di Edo di cui Beppe è però da sempre innamorato.

    Con un plot così, scritto da Fabio Bonifacci e arricchito dall’improvvisazione dei due comici (che hanno dichiarato di ispirarsi a Totò e Peppino, Vianello e Tognazzi ma anche a Sordi e Manfredi), l’equivoco e la situazione comica è assicurata. “Se non facciamo la serie un po’ mi urterà”, ha dichiarato Iacchetti che non vorrebbe di nuovo trovarsi in conflitto con Scheri dopo la performance di Medici Miei: ma il direttore della fiction Mediaset è parso tranquillizzarlo, visto che si è sperticato in complimenti, definendo Iacchetti e Greggio come “i migliori attori che abbiamo ‘in casa’”.

    Le premesse per il successo ci sono tutte: non resta che aspettare ottobre per seguire questo film tv prodotto da Rti e Cattleya che vede nel cast anche la nipote di Greggio, Matilde Dondena (Martina), Urbano Barberini, Mariano Rigillo, Gaetano Amato, Ninni Bruschetta, Max Pisu, Paola Benocci, Rinaldo Rocco, Jiliya Mayarchuck, Giovanni Esposito e Amedeo Magnaghi.

    571

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI