Greg Garcia va alla Fox con una nuova sitcom à la Earl

In particolare, la nuova sitcom da mezz'ora sarà incentrata su un venticinquenne che cresce un bambino con l'aiuto della sua strana famiglia: il bambino, pare, sarà il risultato di "una botta e via" del giovane con una donna che è poi finita nel braccio della morte incriminata per omicidio

da , il

    Greg Garcia

    Da tempo sottolineiamo la necessità che la Fox ha di trovare una buona sitcom, e cosa c’è di meglio se a scriverla è l’ex My Name Is Earl Greg Garcia? Kevin Reilly, presidente Fox che ai tempi diede il via libera ad Earl, deve pensarla come noi, ed è per questo che prossimamente vedremo un progetto – ancora senza titolo – incentrato su una famiglia…à la Earl!

    In particolare, la nuova sitcom da mezz’ora sarà incentrata su un venticinquenne che cresce un bambino con l’aiuto della sua strana famiglia: il bambino, pare, sarà il risultato di “una botta e via” del giovane con una donna che è poi finita nel braccio della morte incriminata per omicidio. Dietro al progetto c’è la Twentieth Century Fox TV, con cui Garcia ha firmato un contratto.

    Sarà ambientata nello stesso mondo di Earl, con la stessa tipologia di persona: scrivere di famiglie e di crescere figli mi è molto piaciuto quando ho lavorato a ‘Yes, Dear’, di conseguenza mi è venuta l’idea per questo nuovo show, che è un modo per combinare le due cose“, ha spiegato lo sceneggiatore. Nella serie, il 25enne protagonista avrà il suo bel da fare con i suoi genitori, quarantenni che a loro volta hanno avuto il figlio quando erano poco più che teenager: “Il loro cuore è al posto giusto, ha aggiunto Garcia, ma non hanno proprio idea di cosa fare“.

    La serie – originariamente pensata come un film per la TV – riunisce il creatore di Earl a Reilly: i due, dicevamo, avevano già lavorato insieme quando l’attuale presidente Fox era alla NBC, “e da tempo – ha detto Garcia – volevamo fare qualcosa insieme, ma quando c’era Earl mi mancava il tempo. Dall’idea di un venticinquenne che cresce un figlio avevo pensato di creare un film, ma poi Earl è stato cancellato ed ho pensato di trarne una serie tv“.

    Sitcom che alla Fox è piaciuta, “così hanno acconsentito a girarla. Mi piace l’idea di lavorare di nuovo con la mia crew, probabilmente a settembre“. Ed a proposito di Earl, “c’è molto disappunto e frustrazione per come è finito – ha concluso Garcia, ma quando abbiamo cercato una nuova casa e provato a farlo funzionare in maniera più economica non ha funzionato. Per quello che vale, ci abbiamo provato“.