Grande Fratello anche di sabato e Striscia replicata la mattina: le novità di Canale 5

Grande Fratello anche di sabato e Striscia replicata la mattina: le novità di Canale 5

Novità a Canale 5: Striscia la Notizia in replica al mattino, Il Senso della Vita di Paolo Bonolis la domenica in seconda serata, una finestra live del Grande Fratello al sabato sera

    I loghi delle trasmissioni

    Nella puntata di ieri di TvTalk, Massimo Donelli, direttore di Canale 5, ha annunciato alcune delle novità che riguarderanno il palinsesto settimanale della sua rete. “Coinvolti” nel rinnovamento degli orari di programmazione il Grande Fratello 8, Striscia la Notizia e Il Senso della Vita, il programma di seconda serata di Paolo Bonolis.

    Partiamo proprio da quest’ultimo, che si è trovato nelle strette di un palinsesto già congestionato che non ha lasciato possibilità di collocazione infrasettimanale, come visto in un predecente articolo. Ecco quindi Massimo Donelli annunciare Il Senso della Vita “in un orario molto particolare” alla domenica a partire, con molta probabilità, dal 2 marzo, appena terminato il Festival di Sanremo.

    Dal 2 marzo, infatti, la prima serata di Canale 5 sarà ad appannaggio della quarta stagione di Dr. House, che farà da traino a Il Senso della Vita. L’aver specificato che il programma sarà inserito in una fascia molto particolare potrebbe far pensare alla scelta di trasmettere una sola puntata di Dr. House a settimana, adottando così il modello di programmazione americano, che ridurrebbe di fatto lo spazio della canonica prima serata ad un’ora, dalle 21.30 (orario di partenza ormai consueto per il prime time domenicale) alle 22.30, lasciando così a Bonolis lo spazio dell’”antica seconda serata”.
    Una soluzione che potrebbe essere adottata solo fino alla durata del programma di Bonolis, per evitare di spalmare House fino a giugno. Di certo, una prima serata domenicale “asciutta” darebbe spazio anche a Terra! e a Nonsolomoda, che potrebbero seguire Il Senso della Vita.

    Nulla di certo al riguardo, ma Donelli può far leva sullo “spirito di sacrificio” finora dimostrato da Bonolis nei confronti dell’azienda, che lo ha utilizzato davvero a suo piacimento: come dimenticare le polemiche solllevate dal conduttore a proposito del trasferimento di Ciao Darwin dal martedì al sabato dopo la fine di C’è Posta per Te? Eppure Bonolis accettò, in virtù di un superiore senso di “lealtà” e “abnegazione” nei confronti di Mediaset (che lo ha pagato fior di milioni). “Da quando io sono a Canale 5 – ha detto Donelli – Bonolis ha accettato con coraggio tutte le sfide che man mano gli sono state proposte. E credo che continuerà a lavorare con noi perché abbiamo grandi progetti condivisi“.

    E’ stato, invece, già stato dimezzato lo spazio di MattinoCinque, il nuovo contenitore mattutino dell’ammiraglia Mediaset che sembra dare qualche pensiero alla rete. “Salvo incidenti di percorso“, ha detto Donelli, “MattinoCinque dovrebbe iniziare il 21 gennaio, con una durata di circa un’ora“, mentre fino ad adesso si era parlato della copertura della fascia 9-11. Di certo MattinoCinque seguirà la replica di Striscia la Notizia (questa sì una novità) che andrà in onda dopo il Tg5 delle 8.00: in pratica la fascia mattutina sarà ad appannaggio dell’informazione giornalistica e satirica.

    La rete ha recuperato nuovi spazi anche per il Grande Fratello, che avrà una finestra di 45 minuti in coda ai programmi del sabato sera, ovvero Gabbia di Matti e poi, dall’8 marzo, La Corrida, ancora con Gerry Scotti.

    A margine delle sue anticipazioni, Donelli ha anche stilato una “classifica” dei personaggi più influenti a Mediaset, limitandosi però ad un primo posto piuttosto affollato, a dire il vero. I nomi in cima alla lista sono quelli di Antonio Ricci, Maurizio Costanzo e Maria De Filippi, ex aequo al vertice: non a caso coloro che totalizzano quote di audience capaci di massimizzare gli investimenti pubblicitari. Ovvio quindi che l’azienda abbia nei loro confronti “il massimo rispetto” e che siano visti come “coloro che hanno contribuito in maniera decisiva alla storia di Mediaset”. Povero Mike Bongiorno!

    1017

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI