Grande Fratello 13, i concorrenti: Samba, ex vu cumprà, ufficialmente nel cast

Grande Fratello 13, anticipazioni sui concorrenti: Valentina e Samba i primi due concorrenti ufficiali nella casa

da , il

    E’ Samba il secondo concorrente ufficiale del Grande Fratello 13. Il suo nome, svelato stamane durante la conferenza stampa tenutasi a Cinecittà, si affianca a quello di Valentina Acciardi, un’altra concorrente, che ha perso un braccio in seguito ad un incidente. «La donna che sono oggi – dice in una clip – mi piace sicuramente più della ragazzina frivola che ero prima. Una invalidità non è invalidante nella società».

    Samba, dal canto suo, è un ex «vu cumprà» di origini senegalesi che, dopo anni di precariato sociale, ha trovato affetto e integrazione presso Altamura, in Puglia, grazie all’aiuto di una famiglia italiana che lo ha sostenuto nell’apertura di una nuova attività: un bar. «Una storia senza retorica», assicura il produttore Paolo Bassetti,Endemol Italia.

    Ma non solo. Mentre nel corso del reality show «evento della televisione globale», afferma Giancarlo Scheri (direttore C5), conosceremo i 7 concorrenti uomini e le 7 concorrenti donne a cui si aggiungerà il vincitore delle Primarie del GF (qui l’articolo), a contendersi l’ingresso, e dunque a varcare la porta rossa di Cinecittà, sarà soltanto una tra due ragazze: o Danila o Mia farà ufficialmente parte della nuova edizione.

    La prima, ex ballerina di danza classica, ora ‘ferma’ in seguito ad un incidente (attualmente lavora in uno studio commerciale) e, la seconda, Mia, che ha scoperto il web per caso, ora diventata tra le più cliccate su Youtube grazie ai tutorials da lei realizzati. La vera caratteristica è che prima di diventare una piccola web-star, Mia era obesa per 140 chili.

    Insomma, mondi a confronto, tra contrasti da cercare e storie interessanti da raccontare. Del resto, anche tra i papabili 30 – a cui non è stato detto che potrebbero entrare nella casa del reality di Canale5 – , ci sono alcuni personaggi-persone del tutto singolari: da i «Paola e Chiara al maschile», così si è definita ai provini una coppia di concorrenti e un «Dandy» di origini romane che, se vede una ragazza, pare non ci pensi due volte a «provarci».

    Mentre il montepremi è nettamente calato rispetto alle edizioni degli anni precedenti (sempre intorno al milione di euro), il ‘bottino’ legato alla vittoria di quest’anno è un bel gruzzoletto di 250.000 euro. Intanto, in conferenza stampa, un giornalista ha chiesto dell’eventualità che i concorrenti fossero pagati. Concorrenti giovani ma a cui viene riconosciuto solo un piccolo rimborso spese (non quantificato in cifre, durante la conferenza).

    L’attrice, di recente “morta” ne Il Peccato e la vergogna 2, e il coach di Fashion Style su La5, si trasferiscono nel salotto del Grande Fratello. Non si tratta di Enzo Miccio, alle prese con il suo tour per Real Time, che pure avremmo visto bene a Canale5 nelle vesti di osservatore, ma di Manuela Arcuri e Cesare Cunaccia, quest’ultimo ex coach a La5 insieme a Silvia Toffanin (e proprio Alessia Marcuzzi) nel talent dedicato (si fa per dire) alla moda. Dalla produzione infatti assicurano; si tratta di due nomi che rispondono a dei veri e propri fans: Manuela Arcuri ha persino presenziato almeno un paio di volte nella casa, nel corso delle edizioni precedenti. Intanto, più volte stamattina, i ringraziamenti rivolti all’ex opinionista, direttore di Chi, Alfonso Signorini.

    Di un’edizione vip, come piano B in caso di ascolti che crollano, ne ha parlato il blog di Davide Maggio, qualche giorno fa. Paolo Bassetti, Ad di Endemol Italia mira in effetti a voler continuamente stupire il telespettatore (e i concorrenti nella casa):

    «Sono venute fuori queste indiscrezioni su questo tema qui. Chiariamo – spiega Bassetti - abbiamo come obiettivo di spiazzare il pubblico e i concorrenti: tutti i mezzi e le ‘trappole’ sono buone per questo, non escludiamo nulla. Non è considerata a tavolino come ‘uscita di sicurezza’, quella dei vip, ma questo non vuol dire che questa sorpresa o qualcosa che spiazzi possa essere esclusa…nel tentativo di mantenere molto viva l’attenzione».

    Insomma, più che una vera e propria anticipazione, un suggerimento realizzabile, come molti altri, del resto.

    Sull’edizione Celebrity, già all’attivo in altri paesi, anche in alternanza al reality con protagonisti ‘nip’, è Giancarlo Scheri, direttore di Canale5, a prendere la parola, parlando delle possibilità future, ferme ad una primaria e sommaria valutazione:

    «Se ne parla da tanti anni. Credo che GF è questo: ragazzi, persone comuni che entrano in questo gioco, specchio della società. Poi, come dire, in televisione ci sta tutto. Qualsiasi programma può avere delle evoluzioni. Come oggetto di interesse e per il pubblico che ci guarda, non per snaturarlo».

    I concorrenti faranno un programma radiofonico, su Radio Italia e Radio 101, a conferma di quanto: l’idea di «socializzare» con i telespettatori si percepisce tutta. Allo streaming sul web, che porterà a spiare la casa 24 ore su 24, alle modalità innovative del tele-voto (a Facebook già dall’anno scorso, si aggiunge il sito web e l’app Mediaset Connect).

    Però – assicurano dagli addetti ai lavori – questo non dovrebbe compromettere il senso d’isolamento per i concorrenti nella casa. Sarà così? Staremo a vedere. Se è vero, come riportano dalla conferenza stampa, che la casa, ri-costruita in breve tempo dopo l’incendio dello scorso dicembre, è stata riformata per evitare la desiderabilità sociale, e rendere meno invasive le telecamere.

    Inoltre, il reality si avvarrà di un gioco virtuale che potrà simulare la vita dei concorrenti. Si chiamerà The Reality Game, una vera e propria simulazione della realtà. Anche la possibilità, per i telespettatori-webber, di imprimere la propria influenza sui concorrenti, con l’apposito Decidi tu, oltre alla possibilità di partecipare alla sigla del programma con video personali. La sigla scelta quest’anno, infatti, vero e proprio filo rosso di questa edizione, è Happy di Pharrell Williams.

    Dopo prime ‘naturali’ oscillazioni di palinsesti, ufficiali anche gli appuntamenti col day-time e la seconda serata che vanno al Grande Fratello: su Italia1 dal lunedì al venerdì alle 13.40 e alle 18.05, su Canale5 ben tre appuntamenti; nel day-time alle 14.05 e alle 16.00, in seconda serata una sorta di riassunto alla domenica sera, dopo Giass. Previsti anche alcuni live dalla casa, sul digitale terrestre, su La5, oltre che lo streaming su Mediaset Premium (in particolare le scene ‘hot’).

    Insomma, più volte si era parlato di un ritorno alle origini vicine alla prima edizione condotta dalla “barbarica” Daria Bignardi. In realtà, hanno precisato Scheri e Bassetti, la voglia è quella di ritornare all’essenzialità del format, a storie ben raccontate, «cercare di stare lontani da stereotipi classici e omologazioni». Vedremo. Ascolti permettendo.

    Articolo aggiornato da Raffaele Di Santo il 28 febbraio 2014

    Grande Fratello 13, e se tra i concorrenti ci fosse anche qualche vip?

    Tra i concorrenti del Grande Fratello potrebbe esserci anche qualche vip. Se la prima puntata del programma, in onda lunedì prossimo, dovesse rivelarsi poco soddisfacente dal punto di vista degli ascolti, Mediaset e Endemol sarebbero pronte a risollevarne immediatamente le sorti con un’infornata di celebrità. Pare, tra l’altro, che sia già stata contattata Cecilia Rodriguez, sorella di Belen.

    A fornire l’anticipazione è Davide Maggio, che parla di un vero e proprio piano B, uno schema alternativo pronto a entrare in azione nel caso in cui la première di settimana prossima dovesse rivelarsi un flop. Insomma, se editore e produttore non dovessero essere soddisfatti dai risultati di audience, all’interno della casa del Grande Fratello entrerebbero nomi noti in grado di portare una ventata di novità.

    La tredicesima edizione del reality show, insomma, non lascia nulla al caso, ed è pronta a sfoderare tutte le proprie armi per conquistare il pubblico. Finalmente, insomma, il Celebrity Big Brother potrebbe sbarcare anche sulla televisione italiana.

    Aggiornamento del 27 febbraio 2014 a cura di Simone Morano

    Grande Fratello 13, anticipazioni concorrenti: in gara una ragazza senza un braccio?

    Uno dei concorrenti del Grande Fratello 13 potrebbe essere un disabile: lo annuncia il settimanale Chi diretto da Alfonso Signorini, parlando in particolare di ‘una ragazza che ha perso un braccio‘; se è vero che i concorrenti saranno pop e acculturati, insomma, non mancherà – qualcosa l’indiscrezione fosse confermata – anche una forte venatura sociale.

    Nel suo monologo di Sanremo sulla bellezza, Luciana Littizzetto citava come esempio il caso di una donna senza un braccio, che conduceva un programma per bambini in Inghilterra, ed era stata discriminata da alcuni genitori. Ecco, nella nuova edizione del Grande Fratello, che parte il 3 marzo, ci sarà come tematica sociale forte proprio l’ingresso fra i concorrenti di una ragazza che ha perso un braccio‘.

    Questa l’indiscrezione completa del settimanale Chi, non smentita né confermata da nessuno; la veridicità dell’affermazione ci sarà confermata o smentita il 3 marzo, anche se intervistata da Daria Bignardi a Le Invasioni Barbariche, Alessia Marcuzzi aveva spiegato come “si parlerà di temi di attualità”. E chissà che tra le tematiche d’attualità non ci sia anche la discriminazione che a volte i disabili subiscono.

    Scritto da Valentina Proietti il 31 gennaio, aggiornato da Fulvia Leopardi il 26 febbraio

    Grande Fratello 13, anticipazioni sui concorrenti: ‘Saranno 18 ragazzi pop’

    A poche settimane dalla partenza del Grande Fratello 13, giungono le prime anticipazioni sui concorrenti della nuova e attesissima edizione. Tutti sono curiosi di scoprire i volti dei protagonisti del reality show e ovviamente la produzione sta mantenendo tutto a livelli top secret. Ma qualcuno si è un po’ sbottonato con la stampa, fornendo qualche piccolo dettaglio in proposito.

    Il capoprogetto del Grande Fratello 13, Andrea Palazzo, ha infatti rilasciato un’intervista ai microfoni de La Repubblica, annunciando alcune caratteristiche che avrà la prossima edizione del reality show.

    Innanzitutto ci viene garantito che quest’anno il programma avrà toni più sobri, meno urlati, oltre che una durata inferiore. Come infatti già noto, il GF 13 durerà appena tre mesi, la metà di quanto è andato avanti negli anni più recenti. La produzione ha capito che trascinare la trasmissione per tutto quel tempo aveva più effetti negativi che altro, riducendo drasticamente l’attrattiva del prodotto e sfiancando i telespettatori.

    Come conseguenza della minor durata c’è la riduzione dei partecipanti. Nelle ultime edizioni si era arrivati a far alternare nella Casa qualcosa come trenta o quaranta persone, col risultato di confondere e disaffezionare il pubblico. Anche in questo si verificherà un ritorno alle origini, con un numero complessivo di inquilini che ammonterà a 18. Ma chi è stato scelto per entrare a far parte del cast? Palazzo parla di un gruppo di persone ‘pop’, semplici e vere, senza ragazzi copertina di mezzo:

    ‘Avremo 18 ragazzi pop. Vengono da realtà popolari, sono legati al nostro tempo, neolaureati e precari, baristi e parrucchieri, cuochi e operai, tra i 21 e i 34 anni. E’ finita l’epoca berlusconiana. Ci sono meno concorrenti che puntano sull’immagine, tanti invece quelli con personalità forti. Giovani che faticano a sbarcare il lunario e più che puntare al quarto d’ora di celebrità alla Andy Warhol mirano al concreto: i 250 mila euro del premio finale. Per l’audience i brutti simpatici possono funzionare più dei palestrati. Il sesso? Solo tra le coperte, di notte, nella diretta Premium.’

    Sarà pur vero che i brutti simpatici funzionano più dei bellocci pompati, peccato che non sia stata seguita questa regola in passato. Ma in fondo si è sempre in tempo per cambiare direzione. Il capoprogetto nega pure qualsivoglia insinuazione in merito a pilotaggi e indottrinamenti dall’alto:

    ‘Al Gf servono storie da raccontare, non canovacci da recitare.’

    La parola d’ordine quest’anno è ‘autenticità’. Vedremo se al momento dei fatti sarà davvero rispettata.