Grande Fratello 12, Rudolf Mernone un eroe? No, un (grande) errore

Grande Fratello 12, Rudolf Mernone un eroe? No, un (grande) errore

Grande Fratello 12

    grande fratello 12 rudolf mernone casa eliminato

    Siamo alle solite, purtroppo. Dopo la diretta di ieri, che ha mostrato del Grande Fratello 12 qualcosa che, in tutta franchezza, si sapeva già, il popolo del web, non tutto per fortuna, ha iniziato a sparare le solite stupidaggini: Rudolf Mernone è diventato un eroe; un uomo che non si è sottomesso al sistema; uno che, pur avendo tradito la sua ragazza – a detta di Guendalina Tavassi -, si è ricordato magicamente di essere innamorato di lei ed è per amore, sì certo ‘per amore’, che ha lasciato il programma. Assurdo. Il ragazzo ci è sempre piaciuto, tant’è che abbiamo sempre fatto il tifo per lui, ma ieri è venuto fuori in tutta la sua essenza: un isterico impulsivo che, preoccupato per la sua dolce principessa, e pressato a oltranza dagli autori, ha sputato nel piatto dove ha mangiato e continuerà a mangiare (a meno che, dall”alto’ della sua coerenza, dovesse decidere di non presentarsi in puntata, ma questo lo scopriremo prossimamente).

    La cosa più squallida è vedere, poi, i vecchi concorrenti del Grande Fratello – date un’occhiata al profilo Twitter di Pietro Titone o Ilaria Natali – sostenere questo tipo di atteggiamento. E che dire di Mauro Marin? Di uno che è stato graziato dal programma, in tutti i sensi, a partire dal bottino che ha vinto e che gli ha permesso di migliorare notevolmente la sua vita? Entrambi, il programma e i concorrenti, insomma, sono serviti a entrambi. Ma c’è una differenza: la redazione del GF non ha mai rinnegato i partecipanti. Mai.

    E poi, diciamocela tutta, il fatto che lo staff insista sulle stesse dinamiche è qualcosa di ovvio e scontato, visto che stanno facendo televisione e dovranno pure, in qualche modo, intrattenere dei fan sempre più esigenti (non per niente, ieri si è arrivati a oltre 4milioni di telespettatori). Per di più, il fatto che i concorrenti siano legati da un contratto prevede senz’altro una penale in caso di recesso. Non è mica una novità! Non è giusto, quindi, parlare di minacce, ma al massimo di avvertimenti.

    Qui l’eroe si è dimostrato un vero e proprio errore, un fallimento, un buco nell’acqua: la redazione non avrebbe mai dovuto mettere nel cast un personaggio così instabile.

    431

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI