Grande Fratello 12, l’odiato Kiran. Lite fra i bellissimi Mario e Rudolf

Grande Fratello 12, l’odiato Kiran. Lite fra i bellissimi Mario e Rudolf

Ancora screzi nella casa del Grande Fratello 12, il protagonista dell'ira di molti coinquilini è il bergamasco Kiran

    rudolf gf12

    Kiran la fa ancora da padrone, il bergamasco della casa del Grande Fratello 12 non sembra molto amato dai suoi coinquilini. L’ultima a entrare nel club anti-Kiran è stata la mamma burlesque Claudia, colpevole di avere alcune insofferenze alimentari. Secondo l’ex principe si tratta solo di capricci. L’atmosfera in casa sembra surriscaldata in vista delle nomination, due dei belli del Gf: Mario e Rudolf hanno litigato.

    Claudia e Kiran come spesso accade si sono attaccati sul delicato tema del cibo, infatti per il bergamasco le intolleranze della napoletana non esistono. La mamma ci è rimasta male anche perché l’atteggiamento d Kiran ha dimostrato un chiaro disinteresse nei suoi confronti. Anche Luca ha gradito poco la reazione di Kiran e facendo i conti il bergamasco sembra sempre più isolato. È riuscito a litigare anche con Sofia, dandole della triste, fraintendendo solo la grande educazione dell’abbruzzese.

    Chi non sopporta per nulla il bergamasco è Valeria, la super intelligente non ama il modo di comportarsi di Kiran. Amedeo l’assicura che può stare solo tranquilla, la bolzanina cala l’asso e dice che per lei Kiran “è una una bestia, anzi no perché io amo le bestie“. A noi sembra un po’ troppo esagerata la reazione della bolzanina.

    Lite fra bellissimi nella casa Rudolf e Mario. Il bel modello era in giardino e ha fatto cadere lo stendino. Il simpatico Rudolf inizia a bagnarlo con qualche goccia di acqua, provocando la rabbia dell’inquilino, i due iniziano a offendersi: “Ma che stai a scherzà? Ma entra dentro casa” gli intima il rugbista. I due ragazzi sembrano essere sull’orlo di una lite furibonda, ma Rudolf interrompe la discussione, discutere il giorno prima delle nomination non ha senso. E Mario è molto permaloso.

    368