Grande Fratello 12, il pessimo spettacolo offerto da Luca Di Tolla

Grande Fratello 12, il pessimo spettacolo offerto da Luca Di Tolla

Grande Fratello 12, migliorano gli ascolti del reality show, ma ieri è stato offerto un pessimo spettacolo

    di tolla valerio pino

    La polemica terza puntata del GF12 ha portato i suoi frutti. Dopo i deludenti ascolti della scorsa settimana il numero dei telespettatori è in netta crescita: 4.378.000 con il 19,70% di share, rispetto al flop di lunedì scorso ha guadagnato due punti e mezzo e 800.000 spettatori. Raggiunti picchi del 31% di share. E nello specifico sembra che sono sempre i giovani a preferire il reality show di Canale 5: nel target 15-24 il programma ha superato il 33% di share e su quello 25-34 il 30%. Ieri è stato offerto, a detta dello stesso Alfonso Signorini, uno spettacolo “pessimo” dai concorrenti della Casa primo fra tutti Luca Di Tolla. Il salernitano ha stupito tutti e ha fatto perdere le staffe al direttore di “Chi”, ad Alessia e a noi. E’ arrivato a piangere pur dimostrare di essere pulito… L’onta? Quella di essere omosessuale… Ma ci faccia il piacere!

    La prova di Di Tolla è stata davvero inclassificabile anche perché sappiamo già che avrà ulteriori strascici nei vari Pomeriggio Cinque e Domenica Cinque, ma a dar fastidio è stato proprio l’atteggiamento di chi nella Casa vuole farsi passare per intelligente e di mentalità aperta a causa dei suoi numerosi amici gay e ha addirittura rimproverato l’eliminato per aver detto la parola “checca”. Sinceramente a noi la reazione di ieri in puntata è sembrata molto più che eccessiva, a dimostrarlo, se ce ne fosse bisogno, la naturalezza con cui nella Casa è stata presa la notizia del coming out di Gaia di qualche settimana fa.

    Il salernitano ha più volte spiegato che quegli scatti li ha fatti solo per soldi, che interpretava una parte proprio come un attore. Allora perché passare quasi mezzora a urlare ai coinquilini e a noi la sua eterosessualità? Siamo nel 2011 qualcuno dovrebbe dirlo allo squalo di Salerno.

    Come se non bastasse è tornato sulla vicenda parlando con la sua fiamma Enrica, si difende dice di non essere mai sceso a compromessi ‘neanche quando lavoravo nelle agenzie di Milano, però permetti che tutelo la mia sessualità‘. Se ce ne fosse ancora bisogno…

    411