Grande Fratello 11, vince Andrea Cocco

Grande Fratello 11, vince Andrea Cocco

Andrea Cocco vince il Grande Fratello 11: sei mesi in Casa con eleganza, signorilità, educazione e uno splendido italiano

    GF11 andrea cocco vince

    Andrea Cocco vince il Grande Fratello 11: il modello italo-giapponese, il primo concorrente ad essere ‘svelato’ nelle prime anticipazioni del GF 11, ha resistito a mesi di convivenza forzata e a mesi di ‘rivelazioni’ sulla sua lunga storia d’amore con Szilvia - conclusasi con un triste vicenda di ‘corna’ – conquistando il titolo di vincitore del GF 11. E un vincitore più diverso da quello della scorsa edizione, Mauro Marin, era difficile da immaginare: Andrea ha battuto tutti, anche il Grande Fratello.

    33 anni (compiuti dentro la Casa), pedigree internazionale (madre giapponese, padre italiano), una vita trascorsa sulle passerelle e ultimamente vissuta a Hong Kong, Andrea Cocco è stato davvero il ‘samurai’ del Grande Fratello 11: nonostante i mille tentativi del GF di farlo fuori durante tutto l’arco dei sei mesi di reality, Andrea ha resistito, premiato dal pubblico e dalla stima dei compagni, che l’hanno salvato dalle mille nomination in cui ha cercato di metterlo il GF.

    Poi l’interesse scatenatosi intorno al tradimento della sua storica fidanzata Szilvia – per lei aveva tentato l’avventura del GF, per costruire con lei un futuro stabile e duraturo – lo ha portato alla ribalta anche dei salotti pomeridiani e festivi di Canale 5, scrollandogli di dosso l’immagine di elemento della scenografia. Fino ad arrivare alla storia d’amore con Margherita, che ha fatto sognare non poche telespettatrici.
    Ora la sua vittoria gli regala una nuova vita e forse un nuovo amore. Con lui ha vinto un modello decisamente positivo: non ha mai cercato la lite per audience, non è mai andato sopra le righe (rischiando anche di apparire noioso), sempre educato, misurato, dignitoso, sincero, e tra i pochi concorrenti di reality nostrani a poter vantare un’ottima padronanza dell’italiano e una cultura adeguata.

    Un vero ‘cocco’ per le mamme (e le figlie) italiane. Auguri!

    329