Grammy Awards, i vincitori e la fotogallery della serata

Grammy Awards, i vincitori e la fotogallery della serata

Dopo aver ricevuto il via libera dal sindacato degli sceneggiatori si sono svolti regolarmente ieri sera i Grammy Awards, i premi musicali che, giunti alla loro cinquantesima edizione, hanno visto l’indiscusso trionfo della cantante britannica Amy Winehouse che ha vinto 5 dei 6 premi a cui era candidata

    Dopo aver ricevuto il via libera dal sindacato degli sceneggiatori si sono svolti regolarmente ieri sera i Grammy Awards, i premi musicali che, giunti alla loro cinquantesima edizione, hanno visto l’indiscusso trionfo della cantante britannica Amy Winehouse che ha vinto 5 dei 6 premi a cui era candidata.

    La star di Rehab ha vinto “in differita”, visto che – causa visto non concesso – è stata costretta ad assistere al suo trionfo via satellite: la Winehouse (che ha cantato ‘You Know I’m no good’ e ‘Rehab’) si è aggiudicata i premi per ‘Migliore registrazione’, ‘Migliore canzone dell’anno’ (entrambi per ‘Rehab’), ‘Migliore artista rivelazione’, ‘Miglior album pop vocale’ e ‘Miglior artista di pop vocale’. “Sono fiera di quest’album, ha detto la cantante, ci ho messo il mio cuore e la mia anima, e sono grata di essere stata premiata con questo importante riconoscimento. Mi sento molto onorata di aver vinto la concorrenza di artisti così grandi, il che rende la vittoria ancora più meravigliosa”. Altro trionfatori della serata sono Kanye West, star dell’hip-hop americano che si è aggiudicato 4 premi (con otto nomination) e Bruce Springsteen (Miglior performance maschile rock, Miglior canzone rock): la vera sorpresa è stato però Herbie Hancock, il pianista statunitense che ha conquistato il Grammy più importante, ‘Miglior disco dell’anno’, con il proprio omaggio a Joni Mitchell, ‘River: the Joni letters’: “Sono passati 43 anni da quando un artista Jazz ha vinto il premio ‘Miglior disco dell’anno, ha detto Hancock nel suo discorso di accettazione, ma questo prova che l’impossibile può diventare possibile”. Tra gli altri vincitori (la lista completa è disponibile a questo indirizzo), i Maroon Five (Miglior performance di gruppo), Justin Timberlake (Miglior performance maschile pop), Foo Fighters (Miglior album rock) Alicia Keys (Miglior performance femminile R&B e Miglior canzone R&B).

    343