Golden Globes in diretta su Sky Uno ed E!; Ricky Gervais anticipa: ‘Non avrò limiti’

Golden Globes in diretta su Sky Uno ed E!; Ricky Gervais anticipa: ‘Non avrò limiti’

Diretta italiana per la cerimonia di premiazione della sessantanovesima edizione dei Golden Globes condotta da Rick: appuntamento su SkyUno ed E!, mentre Ricky Gervais promette: 'Le critiche dell'anno scorso non mi interessano, sarò senza limiti'

    Diretta italiana per la cerimonia di premiazione della sessantanovesima edizione dei Golden Globes condotta da Rick: appuntamento su SkyUno alle 2 di questa notte, quando la rete si collegherà in diretta con il Beverly Hilton Hotel, a Beverly Hills, in California, per poi riproporre l’evento domani sera alle 21.10, con i sottotitoli. Non mancheranno dirette per il red carpet, appuntamento su E! Entertainment Television (canale 129 di Sky) con Ryan Seacrest e Giuliana Rancic per pettegolezzi e curiosità dalla sfilata pre-premiazione; ritroveremo la Rancic anche mercoledì 18 alle 21 con un’edizione speciale di Fashion Police dove con Joan Rivers, Kelly Osbourne e George Kotsiopoulos commenteranno il look degli ospiti e protagonisti della serata; appuntamento su E!, che domenica 29, da mezzanotte, trasmetterà anche il red carpet degli Screen Actors Guild Awards (i premi che gli attori danno agli attori).

    Sarà Ricky Gervais a presentare la sessantanovesima edizione dei Golden Globes (qui le nomination) e se l’anno scorso l’esibizione del comico inglese ebbe un buon riscontro di pubblico ma si attirò critiche feroci [e volute: tra gli altri Gervais chiamò Hugh Hefner un morto che cammina, presentò Bruce Willis come il padre di Ashton Kutcher (all'epoca sposato con Demi Moore, ex compagna di Willis), disse che Lost finisce con Jorge Garcia che mangia tutti gli altri personaggi e pretese un premio per i grafici del poster promozionale di Sex and the City 2 perché hanno ben saputo mascherare l’età delle protagoniste] quest’anno promette di fare il bis.

    Ho dei bersagli specifici, ma non userei la parola bersagli: nel corso della cerimonia dei Globes farò piuttosto un monologo sull’anno appena trascorso, e punzecchierò sei o sette personaggi – ha detto Gervais nel corso del Television Critics Association’s Tour – non ho niente contro nessuno dei presenti, sono solo scherzi: cercherò di non fare del male a nessuno, ma sono un comico, preferisco far ridere piuttosto che ansimare, ma anche far rimanere la gente senza fiato dalle risate‘.

    In un’intervista al Today Show (un talk mattutino di NBC), Gervais ha anche spiegato di ‘non essermi mai piegato alla pressione dei miei pari: e questo alimenta il mio humor, faccio i conti con cose tabù proprio per questo motivo, non solo mi affascinano, ma mi piace portare i miei spettatori in posti dove non sono mai stati prima‘. E in ogni caso, Gervais ha spiegato al TCA Tour che ritiene le polemiche dell’anno scorsomolto rumore per nulla: a me pare che tutti l’avessro presa bene, non so chi si fosse arrabbiato sul serio.

    Ho fatto – ha aggiunto il comico – una battuta sul fatto che forse a Charlie Sheen sarebbe piaciuta una serata movimentata, e sul fatto che Robert Downey Jr abbia passato del tempo in clinica (e l’ha fatto, ma non per questo lo sto giudicando)’. E poi qual è la cosa peggiore che potrebbe succedere? Se leggete i giornali, danno per finita la mia carriera una volta settimana, e se posso dirlo, secondo me l’importante è star bene con quello che si fa.

    Difendo ogni battuta fatta la scorsa edizione, non mi interessa – ha concluso Gervais – cosa dicono o pensano gli altri‘.

    577

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI