Glob, il ministro Bondi vuole chiuderlo

Glob, il ministro Bondi vuole chiuderlo

Il ministro Sandro Bondi giudica volgare e ributtante Glob, la trasmissione condotta da Enrico Bertolino in onda la domenica alle 23

    “Glob è ributtante e volgare”: questo il giudizio del Ministro per i Beni Culturali Sandro Bondi sul programma condotto da Enrico Bertolino, in onda la domenica alle 23.40 su RaiTre. E chiede a Claudio Cappon e Claudio Petruccioli di mettere fine a programmi del genere. Al centro probabilmente un servizio su Mara Carfagna, che vi proponiamo in alto.

    Un affondo tale da parte di un ministro nei confronti di un programma tv non si vedeva da tempo. Almeno da un anno, da quando l’allora Ministro della Giustizia, Clemente Mastella, giudicò prima inopportuna la fiction Il Capo dei Capi e poi sospese la messa in onda del film tv La Vita Rubata, dedicata all’omicidio della giovane Graziella Campagna.

    Per quanto discutibili e discusse, però, Mastella espose le sue ragioni. In questo caso, invece, non sono espliciti i motivi per cui Bondi ha lanciato al presidente della Rai, Claudio Petruccioli, e al direttore generale, Claudio Cappon, un appello per eliminare programmi del genere dal palinsesto Rai. “E’ eticamente corretto che un canale della tv pubblica trasmetta trasmissioni così volgari e ributtanti? Lo chiedo al direttore generale e al presidente della Rai, non con animo polemico ma con la convinzione che non possiamo non essere d’accordo nel restituire alla Rai la sua funzione di strumento di informazione e di elevazione civica e spirituale dell’intera comunità nazionale” ha chiesto Bondi ai vertici Rai, ma non si chiarisce quale sia stata la causa scatenante.

    Nella puntata di domenica erano ospiti Ilona Staller, Stefano Bartezzaghi e Massimo Cacciari. Non crediamo che Bondi volesse riferirsi alla presenza dell’ex pornostar, nonché ex parlamentare italiana per i Radicali, considerato che il programma è fuori dalla fascia protetta.

    Men che meno è immaginabile che ce l’avesse con Bartezzaghi o Cacciari. L’ipotesi più probabile è che l’ira di Bondi sia stata scatenata un servizio satirico su Mara Carfagna, già più volte oggetto di ‘imitazioni’ e parodie. Proprio qualche giorno fa ricordavamo l’interpretazione che del ministro Carfagna ha fatto per Artù Gabriella Germani.

    Enrico Bertolino, come da mestiere, sdrammatizza, assumendosi tutte le responsabilità senza capire quali in realtà siano, mentre sul fronte politico Beppe Giulietti, portavoce di Articolo 21, getta benzina sul fuoco, ritenendo più inopportune le battute di Berlusconi su Obama.
    La Rai non ribatte, si difende solo il direttore di RaiTre, Paolo Ruffini, che ribatte mettendo in evidenza come sia eccessivo “chiedere a un programma come Glob l’elevazione civica e spirituale dell’intera comunità nazionale”. “E’ un programma che va in onda la domenica alle 23.40 circa, non un centro di rieducazione. E i programmi possono piacere o non piacere. Diverso sarebbe se qualcuno immaginasse di dare al giudizio di un ministro un valore politico, o peggio ancora etico politico. Se insomma la qualità di un programma fosse misurata con il gradimento di questo o quel ministro”, puntualizza Ruffini.
    Voi che ne pensate?

    554

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE