Gli Oscar fanno flop negli ascolti (fotogallery)

Gli Oscar fanno flop negli ascolti (fotogallery)

la cerimonia è stata vista da 32 milioni di persone, il peggior dato mai registrato in ottanta anni (al secondo posto si piazza la cerimonia del 2003, con 33 milioni di telespettatori)

da in ABC, Auditel, Film, Personaggi Tv, Programmi TV, Cinema, Heath-Ledger, Premi Oscar
Ultimo aggiornamento:

    Gli Oscar hanno festeggiato quest’anno i loro primi ottanta anni, ma se sono ancora una delle massime istituzioni del cinema mondiale dovrebbero pensare forse a rinnovarsi: lo show della notte scorsa è stato stroncato dalle critiche, che hanno sottolineato come “altro che Oscar, quello show non avrebbe vinto neanche un Emmy, tanto era triste, fatto con i piedi, lungo e non ispirato”. Gli ascolti – la grande preoccupazione della vigilia – non sono da meno: secondo i dati Nielsen, la cerimonia è stata vista da 32 milioni di persone, il peggior dato mai registrato in ottanta anni (al secondo posto si piazza la cerimonia del 2003, con 33 milioni di telespettatori).

    La colpa, va detto, non è solo degli sceneggiatori e del loro sciopero: molti critici hanno infatti sottolineato come gli ascolti siano direttamente proporzionali alla “celebrità” delle pellicole presentate. La cerimonia degli Oscar regina degli ascolti è infatti quella del 1998, quando 55,25 milioni di persone assistettero in diretta al trionfo di “Titanic”, un film capace di guadagnare al botteghino 1,85 miliardi di dollari: quest’anno, sono uno dei cinque film nominati “Miglior pellicola” hanno sfondato il muro dei 100 milioni di dollari (Juno). Ovviamente, la messa in onda degli Academy Awards non sarà mai a rischio (così come il Super Bowl): nonostante i pochi ascolti, la ABC ha guadagnato 1,8 milioni di dollari da ogni spot di 30 secondi trasmesso durante la premiazione. Agli attori (e anche ai non addetti ai lavori) non è neanche piaciuto il rivedere le vecchie edizioni degli Oscar: nel programma “The View” (sempre della ABC), Whoopi Goldberg, vincitrice di un Premio Oscar come miglior attrice non protagonista (Ghost,1990) e quattro volte presentatrice della cerimonia (1994, 1996, 1999 e 2002) si è pubblicamente lamentata perché poco presente nel montaggio. Altre persone hanno invece espresso i loro dubbi sul non ricordo di Brad Renfro, non incluso nel montaggio “memoriale”: ricordiamo che l’attore è morto di overdose da eroina e morfina lo scorso quindici gennaio, una fine simile a quella di Heath Ledger, morto una settimana dopo per un’overdose accidentale di droghe e incluso nel memoriale.

    Leslie Unger, sportavoce dell’Academy, ha spiegato che “sfortunatamente non possiamo includere tutti. Il nostro obiettivo è quello di onorare le persone che lavorano nell’industria del cinema, e non solo gli attori”.

    468

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ABCAuditelFilmPersonaggi TvProgrammi TVCinemaHeath-LedgerPremi Oscar