Gli occhi della guerra, il nuovo ciclo di documentari di FX

Stasera sul canale satellitare Fox Fx partirà un ciclo di documentari sulla guerra intitolato Gli occhi della guerra, presentato in anteprima al Festival Internazionale del Giornalismo

da , il

    Gli occhi della guerra, questo il titolo scelto da FX per il nuovo ciclo di documentari in onda da stasera sul canale 131 della piattaforma satellitare di Sky che racconterà l’inferno della guerra attraverso gli occhi di chi la combatte e il devastante impatto su chi viene inesorabilmente segnato per sempre da questa tragica e atroce esperienza. Tre differenti punti di vista per quattro prime serate dedicate a chi, per obbligo o scelta, sperimenta la brutalità del feroce mestiere delle armi.

    Il ciclo Gli occhi della guerra sarà trasmesso tutti i mercoledì alle 21 su FX (canale 131 di Sky) a partire da stasera con la messa in onda di Standing Army – L’esercito Segreto Degli Stati Uniti, documentario realizzato da Thomas Fazi ed Enrico Parenti che indaga sull’imponente macchina bellica americana e sul ruolo politico che giocano le basi Usa all’estero (oltre 700 in 40 Paesi del mondo). Frutto di tre anni di ricerche, con testimonianze e interviste alle popolazioni locali e a esperti come Noam Chomsky e Edward Luttwak, il documentario parte da una domanda ben precisa: Perché a più di 60 anni dalla seconda guerra mondiale e a oltre 20 anni dalla caduta del Muro di Berlino, molti paesi ospitano ancora centinaia di basi militari americane?

    Mercoledì 20 aprile sarà la volta di Armadillo – La Fine Dell’innocenza, vincitore del Gran Prix 2010 alla Settimana della Critica di Cannes, che racconta la storia di Mad e Daniel, due giovani soldati danesi partiti alla volta dell’Afghanistan perché in cerca di emozioni forti e trascinati da una folle volontà di annichilimento. Il gruppo si scontrerà con la dura e cruda realtà della guerra, scivoleranno verso un cinismo disperato e disumano e una volta tornati a casa dovranno fare i conti con lo stress post traumatico: ansia, paranoia e dipendenza dal tipico stato di eccitazione che si vive in situazioni di guerra.

    Mercoledì 27 Fx trasmetterà Comics Books Go To War – La Guerra Di Carta, documentario sull’orrore dei campi di battaglia narrato dall’universo dei fumetti, usato come reale strumento di denuncia di stermini e genocidi e attestandosi come nuova forma di reportage. Si va dai lavori di Joe Sacco (Palestine, Gorazde area protetta) a quelli di Ted Rall (To Afghanistan&Back), dai tratti di Marjane Satrapi (Persepolis) a quelli di Joe Kubert (Fax from Sarajevo).

    Il ciclo di documentari Gli occhi della guerra si chiude mercoledì 4 maggio con Never ending soldier – Un padre in guerra, che narra la vita di Søren, padre di due figlie incurante del dolore che dà alla famiglia ogni volta che parte per la guerra (Bosnia, Kosovo, Iraq e Afghanistan). Perché lui si sente vivo e realizzato solo se è parte attiva di una nuova missione.