Gli Hunger Games sulla CW: il network ordina la serie tv ‘The Hunt’

CW pensa a un episodio pilota tratto da Battle Royale, il film giapponese che ha anticipato The Hunger Games

da , il

    Gli Hunger Games sulla CW: il network ordina la serie tv 'The Hunt'

    Alla fine, la decisione è arrivata. Dopo mesi di speculazioni e ipotesi su un possibile adattamento televisivo di Hunger Games, ad opera del network giovane The CW, è giunta la notizia ufficiale: la rete ha opzionato una serie tv intitolata ‘The Hunt’, che punta a inserirsi dritta nel filone narrativo della saga letteraria e cinematografica.

    Il drama in questione, il cui titolo tradotto è ‘La caccia’, mette molto in risalto l’aspetto della sopravvivenza in condizioni proibitive, lasciando tuttavia da parte il crudele gioco al massacro che è il punto focale della storia di Hunger Games. Secondo quanto diffuso dal network, infatti, in The Hunt saranno protagoniste dodici diverse squadre, composte ciascuna da due ragazzi, chiamate a partecipare ad una competizione ad eliminazione. Le coppie saranno mandate in mezzo alla natura selvaggia, senza cibo, acqua o altro. Dovranno pertanto adattarsi all’ambiente circostante, contando unicamente sulle proprie capacità e sui mezzi di fortuna che troveranno a disposizione. Fin qui tutto richiama molto da vicino lo scenario del film con protagonista Jennifer Lawrence, ma l’elemento che manca è proprio l’aspetto più cruento del romanzo scritto da Suzanne Collins, ovvero l’omicidio degli avversari. In The Hunt nessun concorrente è chiamato a far fuori gli altri, potendo limitarsi a catturarli. Il premio finale in palio, neanche a dirlo, consiste in una cospicua somma di denaro.

    La CW è quindi riuscita ad accaparrarsi un prodotto che cerca di cavalcare la moda dell’ultimo periodo, rinunciando però alla componente più violenta e d’impatto. Riuscirà questo pseudo-reality a vincere la scommessa o si rivelerà solo una copia annacquata e scialba dell’originale?

    Aggiornamento del 13 dicembre 2012 a cura di Valentina Proietti

    Battle Royale: l’Hunger Games giapponese sarà una nuova serie TV di CW

    Battle Royale, il poster

    CW pensa a un pilot ispirato a Battle Royale, un film giapponese campione di incassi la cui trama è molto simile a The Hunger Games, il film campione di incassi tratto dai bestseller di Suzanne Collins. Quando il film uscì nelle sale negli Stati Uniti in molti avevano sottolineato le somiglianze con il lungometraggio giapponese uscito nel 2000. Come in The Hunger Games, anche in Battle Royale un gruppo di teenager si ritrova a dover combattere per la sopravvivenza in una battaglia imposta dal governo. Pare proprio che CW voglia trasportare il film nipponico in un episodio pilota di una nuova serie televisiva.

    Nelle ultime settimane, la CW ha parlato di questo progetto ad alcuni rappresentanti della possibilità di tradurre il film giapponese in una serie tv in lingua inglese, ha raccontato al Los Angeles Times una fonte vicina al network della Warner che non è stato autorizzare a parlare con la stampa. Gli accordi sono ancora preliminari, ma se dovessero andare in porto, la CW acquisterebbe i diritti del romanzo di Koushun Takami, da cui è tratto l’omonimo film. Una volta completata la trafila “burocratica” gli sceneggiatori l’adatteranno e diventerà una serie tv drammatica della durata di un’ora. Joyce Jun, un avvocato di Hollywood che rappresenta i diritti americani dell’opera giapponese, contattato dal giornale ha risposto con un laconico: ‘Non c’è nessun accordo in corso‘. Un portavoce della CW, invece, ha confermato che si discute del progetto senza aggiungere altro. Un punto decisivo per un eventuale accordo sarà dato dall’approvazione dello stesso Koushun Takami, che secondo quanto recita la legge nipponica deve essere assicurato prima qualora ci sia la possibilità di un eventuale remake della sua opera.

    Battle Royale sarebbe il secondo show del genere per la rete di Gossip Girl e 90210. La CW ha infatti già in progetto una serie dedicata a un gruppo di teenager alle prese con uno scenario post apocalittico: The Selection, una storia incentrata su un gruppo di giovani che combattono per la sopravvivenza in un futuro distopico. La rete ha rimesso lo show in fase di sviluppo dopo aver scelto di non selezionare l’episodio pilota. Se è improbabile che due network trasmettano uno show che ammicca a The Hunger Games, alla CW resta il potere di lavorare sui progetti di Battle Royale e The Selection in contemporanea per decidere in un secondo momento quale dei due si adatta meglio al network. Secondo quanto, invece, riporta The Hollywood Reporter, il secondo progetto sbarcherebbe in midseason anche perché il presidente della rete, Mark Pedowitz, è un appassionato del genere: ‘Ho letto tutti i libri di The Hunger Games e vagabondo un po’ nell’area dei romanzi dedicati ai ragazzi che vivono in ere distopiche. Se non sei un vampiro, un licantropo o un angelo, allora hai 16 anni e combatti in un futuro mondo distopico‘.

    Il progetto della serie ispirata a Battle Royale viene dopo anni di frustrazione dei fan del romanzo giapponese e mostrano – come sottolinea il Los Angeles Times – come la televisione può arricchirsi nel sottobosco di offerte cinematografiche, fornendo ai progetti che sono rimasti in stand-by una seconda chance. Un film americano da Battle Royale era già nei progetti dei produttori Neal Moritz (Fast and the Furious) e Roy Lee (lui dietro il film dei Lego prossimamente nelle sale) si erano impegnati per portare alla New Line il romanzo di Takami ben sei anni fa, molto tempo prima che la Collins realizzasse la serie di best seller The Hunger Games. La produzione del film è bloccata dal 2008, quando The Hunger Games uscì nelle sale ha fatto sparire ogni chance di vedere la versione americana di Battle Royale per via delle storie simili anche perché si sa che i produttori cinematografici non vogliono rischiare i loro capitali nella realizzazione di prodotti fotocopia e così quelli televisivi.

    In televisione, invece, ci hanno insegnato, che una serie può sfruttare il successo di una saga cinematografica, ma senza copiarla. Guardate il caso di The Vampire Diaries che strizza l’occhio alla saga di Twilight. Anche la Nbc però alla sua serie apocalittica in produzione, il debutto di JJ Abrams in Revolution, la lotta per la sopravvivenza di un gruppo di persone in un mondo post-tecnologico. Quanto a Battle Royale il film in Giappone ha avuto un successo senza precedenti al botteghino risultando uno dei dieci film più visti nella storia ed è uscito in ben 23 Paesi, Italia inclusa.

    Articolo originale pubblicato il 27 luglio 2012 a cura di ChiaraL