Gli anni spezzati, la fiction Rai con Preziosi, Boni e Solfrizzi, in onda dal 7 gennaio: le anticipazioni

Gli anni spezzati, la fiction Rai con Preziosi, Boni e Solfrizzi, in onda dal 7 gennaio: le anticipazioni

Gli anni spezzati: su Rai1 la "tripletta" di fiction con Alessio Boni, Emilio Solfrizzi e Alessandro Preziosi

da in Fiction italiane, Palinsesto Rai, Rai, Rai 1
Ultimo aggiornamento:

    Raccontare in tv gli anni ’70 nel 2013 non è semplice. In questo senso la fiction si assume la responsabilità del grado di realismo che usa. Raccontare la verità in una fiction è un tema strettamente televisivo, ragion per cui non mancheranno polemiche prima e dopo la messa in onda della trilogia in questione: Gli anni spezzati su Rai1 a gennaio 2014. Storie di tre uomini lasciati soli raccontate in sei puntate per un totale di 600 minuti: Emilio Solfrizzi è ne Il Commissario (7 e 8 gennaio), Alessandro Preziosi è Il Giudice (14 e 15) e Alessio Boni sarà L’Ingegnere (27 e 28).

    Se poi è il servizio radiotelevisivo italiano, pubblico, a raccontare vicende che alla maggior parte risultano ‘delicate’ l’attenzione si moltiplica sia prima che dopo la visione del prodotto. La fiction è cooprodotta con Albatross Entertainement e RaiFiction racconterà infatti tre storie ‘difficili’:

    Il Commissario: Emilio Solfrizzi è Luigi Calabresi

    Emilio Solfrizzi   Br

    Alle 16:37 del 12 dicembre 1969 una bomba esplode a Piazza Fontana, nel cuore di Milano. E’ una strage, 17 morti e 88 feriti, il culmine di una scia di sangue che sta colpendo al cuore le istituzioni e la società civile. Il commissario Luigi Calabresi (Emilio Solfrizzi), capo dell’Ufficio Politico, capisce che questo è solo l’inizio del terrore. Da solo inizia a combattere contro chi crede di cambiare le cose con l’odio e la violenza, e trova sempre più seguaci. Inizia così la sua lotta contro tutti: contro uno Stato ambiguo che lo lascia solo, contro la stampa che lo diffama, contro chi lo vuole morto.

    Il Giudice: Alessandro Preziosi è Mario Sossi

    Alessandro Preziosi interpreta Il Giudice

    Mario Sossi (Alessandro Preziosi) e Francesco Coco (Ennio Fantastichini), un giudice e un procuratore, uniti da un’amicizia fraterna. Entrambi decisi a non piegarsi al ricatto terrorista e ad assicurare i criminali alla giustizia. Due vite, due destini legati a doppio filo alle sorti dello Stato. A separarli, il costo di una scelta senza scampo. Quella più difficile, quella che non potrà non avere conseguenze: cosa conta di più tra salvare un amico e difendere lo Stato?

    L’Ingegnere: Alessio Boni è Giorgio, dirigente della Fiat

    Alessio Boni interpreta il dirigente FIAT Giorgio Venuti

    Giorgio è un ingegnere della Fiat e vive il dramma delle lotte sindacali tra operai e colletti bianchi.

    Finché arriva il giorno in cui le contraddizioni del Paese raggiungono la soglia della sua casa, devastandola. Sua figlia, la luce dei suoi occhi, è entrata in un gruppo armato e sta per portare la guerra in casa. Cosa fare quando il nemico è tuo figlio? E’ possibile per un padre rinnegare un figlio quando in gioco c’è la salvezza della propria famiglia? Quale è il limite tra vita privata e dovere morale?

    Giulia Michelini è Valeria, la figlia maggiore di Giorgio Venuti

    Oltre ai tre protagonisti il cast potrà contare su nomi eccellenti della fiction e del cinema italiano: da Emanuele Bosi-Claudio Boccia a Ninni Bruschetta nei panni del dottor Allegra. Ma anche Stella Egitto nei panni di Jenny, Roberto Nigro, Luisa Ranieri, Anna Safroncik, Giulia Michelini e tanti altri.

    La regia della fiction è di Graziano Diana che firma la sceneggiatura insieme a Stefano Marcocci e Domenico Tommasetti. Direttore della fotografia Claudio Sabatini, scenografia di Giantito Burchiellaro e Carmelo Agate. I costumi e il montaggio rispettivamente di Francesca Brunori e Alessandro Heffler. Prodotto da Alessandro Jacchia e Maurizio Momi.

    676

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Fiction italianePalinsesto RaiRaiRai 1