Glee, video-tributo di Mark Salling e reazione alle nomination

Quattro nomination ai Golden Globes, una ai Sag Awards

da , il

    Quattro nomination ai Golden Globes, una ai Sag Awards…cos’altro potrebbe fare una serie come Glee per stupirci ancora di più? A parte arrivare in Italia il giorno di Natale in doppio orario, è di queste ore il video di Mark Salling, Puck nella serie, che rende omaggio alla sua “famiglia Glee”. Cliccando su continua, invece, news su Idina Menzel e come i protagonisti hanno preso le nomination ai Golden Globes.

    Partiamo dalle casting news, come avevamo detto nei giorni scorsi Idina Menzel era in trattative per una comparsata in Glee quale direttore del coro concorrente ai nostri New Directions, ma pare che al momento questo sia solo un rumors.

    Forse anche per non rovinarci troppo la sorpresa, Ryan Murphy ha spiegato a People di non poter proprio confermare il coinvolgimento dell’attrice nella serie, “l’ho incontrata solo una volta ed è subito partito il tam tam, ma non so ancora cosa farò con Idina“, che peraltro somiglia in maniera incredibile a Lea Michele/Rachel Berry.

    E proprio Lea Michele ha ottenuto la nomination più inaspettata ai Golden Globes, dovrà vedersela con mostri sacri della tv quali Edie Falco e Toni Collette (solo per citarne due…) ed intervistata da EW ha spiegato di essere ancora incredula, “Non posso neanche immaginarlo, figuriamoci crederlo – ha detto l’attriceanche mia mamma mi ha detto ‘Quando mi riprenderò dallo choc ti farò i complimenti che meriti’. Non so quando mi riprenderò dallo choc, ma penso che lo saprà tutta Los Angeles perché urlerò con tutto il fiato che ho in gola“.

    Altro nominato Matthew Morrison, “Ryan Murphy – rivela – mi ha detto ‘Capisci che ora sei una grande stella’: ma non so ancora cosa significhi essere nominati ai Golden Globes, anche se tutti mi presentano come ‘Matthew Morrison, nominato ai Tony (Awards, gli Oscar del teatro, ndr)’, ora ho qualcos’altro da aggiungere. Ma per noi è stata una settimana fantastica, abbiamo appena vinto le provinciali ed ora Glee va ai Golden Globes“.

    Non poteva mancare Jane Lynch (noi adoriamo Sue Sylvester, sappiatelo): la prima reazione è da ‘Angolo di Sue‘ (segmenti dello show in cui la nostra dispensa saggezza da una tv locale), “Sue direbbe: ‘Chi sono questi per commentare il nostro lavoro?’. Non sono stupita che il mio personaggio sia piaciuto – ha aggiunto seriamente l’attrice – è estremo ed a loro (ai giurati) piacciono i personaggi estremi. Ho ricevuto sei messaggi ed ho pensato ‘Chissà se saranno buone notizie’. Ed ovviamente lo erano, il mio agente mi ha chiamato e mi ha chiesto perché non mi fossi ancora alzata, ho chiamato mia mamma per darle la notizia e mi ha detto ‘Il Golden che?’. E’ stato grandioso venire al lavoro questa mattina, i ragazzi sono contentissimi“.

    Chiudiamo – e come non farlo – con il creatore dello show, Ryan Murphy, che ha già vinto un Golden Globe per Nip/Tuck: “Penso che vestirò Tom Ford, ma non so chi sarà il mio appuntamento: sono libero, chiamatemi, sono corruttibile!“, ha scherzato.