Glee, Jane Lynch si sposa. Brad Falchuk “Non abbiamo bisogno di guest stars”

Jane Lynch e la sua fidanzata storica, la psicologa Lara Embry, si sono fidanzate ufficialmente: a riportarlo UsMagazine

da , il

    Jane Lynch e la sua fidanzata storica, la psicologa Lara Embry

    Jane Lynch e la sua fidanzata storica, la psicologa Lara Embry, si sono fidanzate ufficialmente: a riportarlo UsMagazine.com, dopo che già in gennaio si era sparsa la voce – smentita – di un imminente matrimonio della coppia.”Non abbiamo ancora pianificato nulla – ha confermato ‘Sue Sylvester’ nel corso di un party di Glee sabato a Los Angeles – ma ho un anello e tutto quanto, siamo molto felici ed eccitate”. Le nozze – se la notizia del New York Times di gennaio fosse confermata – dovrebbero avvenire indicativamente in maggio.

    Per quanto riguarda Glee, la serie tornerà questa sera in America con le guest star Idina Menzel e Jonathan Groff, mentre a brevissimo vedremo Olivia Newton John: come avevamo già detto, la celebre attrice ed il personaggio di Jane Lynch canterano ‘Let’s Get Physical’, e la Lynch ha espresso tutta la sua contentezza per aver potuto lavorare con ONJ: “È meravigliosa, una persona fantastica. Speravo – ha detto l’attrice – che partecipasse a Glee, era un mio sogno fin dall’inizio dello show”.

    Ma le guest star servono a Glee? In un’intervista al Los Angeles Times Brad Falchuk, co-creatore della serie, spiega che sebbene spesso gli venga voglia di richiamare personaggi famosi che sono già apparsi in Glee, “la cosa bella di aver un cast così talentuoso è che non c’è poi così bisogno di avere le guest star. Ma ci sono persone veramente speciali che ti possono interessare, quindi mai dire mai”.Tra le persone speciali rientra anche John Barrowman, che nei giorni scorsi aveva dichiarato che avrebbe incontrato i produttori di Glee per discutere di un cameo, ma che secondo Ian Brennan non ha incontrato proprio nessuno: “Non ne so niente – ha detto il produttore – anche se sarebbe eccitante averlo nella serie“.

    Tornando alle cose certe, nei prossimi episodi, alcuni personaggi ‘di contorno’ saranno analizzati in maniera approfondita: “Penso sia una cosa fantastica studiare a fondo questi personaggi come Tina ed Artie – ha detto Falchuck – ed abbiamo scoperto che questi episodi sono alcuni dei migliori di Glee.Quindi, come ho detto, non moriamo dalla voglia di avere molte guest star, perché abbiamo un ottimo cast”.

    E se volete non uno, ma ben cinque motivi per cominciare a guardare Glee…noi vi diciamo che uno di questi è l’episodio Madonna-centrico, gli altri quattro scopriteli in questo promo!