Glee, il cast scontento per orari di lavoro e stipendio si coalizza contro Ryan Murphy?

Glee, il cast scontento per orari di lavoro e stipendio si coalizza contro Ryan Murphy?

Il cast di Glee sarebbe scontento per il mancato aumento di stipendio e l'orario di lavoro canaglia, ma anche per gli sbalzi d'umore di Ryan Murphy

    glee cast ryan murphy

    Maretta sul set di Glee? Quando uno show è famoso è facile vendere copie sparandogli addosso, come fa il numero di Us Weekly secondo cui Ryan Murphy non sarebbe popolarissimo tra gli attori più giovani della celebre serie tv FOX. ‘Le cose non vanno benissimo sul set, il cast dice sempre che ama Ryan Murphy, ma in realtà lo odiano: il suo umore è molto ballerino, e può diventare molto cattivo‘, sostiene Us Weekly in un articolo smentito da Naya Rivera, che su Twitter (un post ripreso da Lea Michele) si dice ‘addolarata per le notizie false, e fiera di lavorare con un uomo così talentuoso’.

    Non è la prima volta che i giornali parlano di turbolenze sul set di Glee, ma stavolta nell’occhio del ciclone finisce niente meno che Ryan Murphy: il producer e creatore dello show canterino sarebbe la causa di molte frizioni sul set, e anche se gli attori più volte pubblicamente hanno espresso il loro ‘amore’ per Murphy, in realtà le cose andrebbero molto diversamente: ‘Le cose vanno molto male sul set, Ryan Murphy ha violenti sbalzi d’umore e può diventare molto cattivo‘, spiega una fonte anonima a Us Weekly (Continua dopo l’immagine)

    msleamichele twitter

    Immediata la smentita di Naya Rivera (Santana), che in un tweet ripreso da Lea Michele critica ‘le cose malvage scritte contro Ryan Murphy, molto tristi e false: sono fiera di lavorare con un uomo così talentuoso‘. In realtà la verità starebbe nel mezzo, con gli attori – tra cui Harry Shum Jr, che nei giorni scorsi ha pubblicamente definito ‘un po’ dure’ le 16 ore di lavoro al giorno – che avrebbero chiesto un po’ più di umanità nell’organizzazione degli impegni. Altro motivo di scontento, il fatto che lo show abbia un successo immenso su iTunes, ma il cast non vede un cent di quei guadagni e non ha ottenuto un aumento per questa terza stagione.

    Il cast sta pensando di coalizzarsi contro di lui, con Lea che è a capo della rivolta‘, dice la fonte anonima ad Us Weekly, e se il portavoce della Michele smentisce frizioni, non si può non notare che in questa prima parte della terza stagione al personaggio di Rachel sono state date meno canzoni soliste (e la nostra ha una serie di storyline sfigate che manco Paperino). Di certo la Michele non sarebbe nuova a ribellioni: quest’estate la star aveva detto a Murphy di non voler andare ai vari tour previsti dalla produzione (per cui erano previsti solo quattro giorni di prove) e per tutta risposta (secondo l’anonima fonte, ma anche qui, il portavoce della Michele nega) il producer le ha risposto ‘quale dei suoi amici avrebbe voluto che fosse licenziato‘, un riferimento alla grande amica di Lea Amber Riley; e sarà un caso, ma forse no, proprio quest’estate Murphy annunciò – salvo poi essere costretto a smentire – l’addio a tre personaggi principali, tra cui quello di Lea Michele

    586

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI