Glee 5: Finn morirà nel terzo episodio, che sarà un omaggio a Cory Monteith

Il terzo episodio di Glee 5 sarà un omaggio a Cory Monteith

da , il

    Finn morirà nel terzo episodio di Glee 5. Così è stato deciso dai produttori e sceneggiatori della serie tv FOX. La puntata in questione sarà un omaggio sia al personaggio che al suo interprete Cory Monteith, deceduto lo scorso 13 luglio. E la rete trasmetterà nel mezzo della puntata dei messaggi sociali contro l’abuso di sostanze stupefacenti.

    Il presidente della FOX Entertianment, Kevin Reilly, ha confermato che il terzo episodio della quinta stagione onorerà la memoria di Cory e farà i conti con la morte del suo alter ego televisivo. Reilly ha specificato che il decesso di Finn non avrà necessariamente le stesse cause di quello di Monteith, ma in ogni caso il network manderà in onda delle comunicazioni di servizio contro l’uso delle droghe. Ryan Murphy, autore della nota serie tv, ha dichiarato che i primi due episodi della stagione seguiranno la forma e lo stile di qualunque altra puntata di Glee, mentre il terzo sarà ovviamente di tutt’altro genere. Al tempo stesso però, lo sceneggiatore ha aggiunto che l’intenzione è quella di mettere in scena delle atmosfere positive:

    ‘Quando renderemo omaggio a quel personaggio, vogliamo farlo in un modo tale che i membri del cast non debbano riattraversare la fase di dolore che già hanno affrontato, vogliamo farlo con modalità ottimistiche. Se riusciremo ad attuare la cosa con responsabilità e ad aiutare i più giovani a gestire questi sentimenti, allora è il meglio in cui possiamo sperare.’

    I proventi realizzati con la musica del terzo episodio saranno devoluti a favore di una fondazione a nome di Monteith.

    Il primo episodio di Glee 5 andrà in onda il 26 settembre 2013 e dopo la terza puntata, la serie tv andrà in pausa per alcune settimane.

    Aggiornamento del 2 agosto 2013 a cura di Valentina Proietti

    Glee 5: la partenza è stata posticipata di una settimana dalla FOX

    Come prevedibile, la partenza di Glee 5 è stata posticipata dalla FOX. La morte di Cory Monteith ha rallentato l’avvio della produzione dei nuovi episodi, motivo per cui la serie tv tornerà in onda più tardi del previsto. Tuttavia, lo slittamento sarà di una sola settimana e la season premiere sarà trasmessa il prossimo 26 settembre, anziché il 19.

    La notizia era già nell’aria ma adesso è stata ufficialmente confermata dal network: Glee 5 debutterà con una settimana di ritardo. Un lasso di tempo molto ridotto, se si considera che il cast ancora non è tornato sul set, nè è stato annunciato quando inizieranno le riprese dei nuovi episodi. Di certo la sceneggiatura dovrà essere completamente modificata, dato che includeva anche la presenza di Finn, il personaggio di Cory.

    La FOX non ha rilasciato altri dettagli, oltre alla data di partenza, quindi non si sa ancora come la scomparsa dell’attore verrà gestita all’interno della trama. L’opzione più probabile è che Finn venga fatto morire, ovviamente fuori scena, in modo da rendere omaggio tanto al personaggio quanto al suo interprete. Secondo alcuni, i produttori potrebbero ricorrere a del vecchio materiale registrato per far riapparire Finn almeno una volta, ma per ora sono solo speculazioni. Quel che è certo è che, qualunque sarà la soluzioe per cui opteranno, sarà doloroso per tutti, sia per i colleghi che per i fan. La più colpita è indubbiamente Lea Michele, fidanzata di Monteith sia sullo schermo che fuori da esso. Tornare al lavoro per lei non sarà affatto semplice e anche per Rachel, con tutta probabilità, le cose andrano molto diversamente da come previsto fino a un paio di settimane fa.

    Aggiornamento del 20 luglio 2013 a cura di Valentina Proietti

    Glee 5: la morte di Cory Monteith rimanda la partenza, forse fino a novembre

    Come prevedibile, la morte di Cory Monteith ha immediatamente sconvolto i piani di produzione di Glee 5. Attori, sceneggiatori e addetti al lavori sarebbero dovuti tornare sul set la prossima settimana, per girare i nuovi episodi, ma la tragedia avvenuta sabato scorso ha bloccato tutto. La quinta stagione della serie tv FOX partirà pertanto con un giustificabile e considerevole ritardo, che potrebbe protrarsi fino a novembre.

    Sono passati tre giorni dalla sconvolgente notizia della morte di Cory Monteith ma per molti è ancora difficile farsene una ragione. L’intera famiglia di Glee è in lutto, dai produttori al cast fino ai milioni di fan. C’è bisogno di tempo per venire a patti con quanto accaduto e proprio per questo motivo l’inizio della produzione di Glee 5 è stato rimandato. Secondo una fonte riportata sul NY Daily News, la data di partenza delle riprese potrebbe essere posticipata di un mese, ‘per dare modo a tutti di riprendere fiato’.

    Ciò significa che ovviamente sarà ritardata anche la premiere della quinta stagione, inizialmente annunciata per il prossimo 19 settembre. Con un mese di ritardo nell’avvio della produzione, la messa in onda dei nuovi episodi di Glee potrebbe slittare fino a novembre.

    Monteith avrebbe dovuto presentarsi sul set insieme agli altri membri del cast e la sua presenza era prevista in entrambi i primi due episodi della stagione. Il suo personaggio, Finn Hudson, non era comparso nel season finale di Glee 4 a causa del ricovero dell’attore in una clinica di disintossicazione, ma era già stato inserito nelle nuove storyline. Molto singolarmente, infatti, gli sceneggiatori avevano completato gli script delle prime due puntate prima di chiudere i battenti per le vacanze estive. Nel corso della quarta stagione, Finn aveva assunto un po’ il ruolo di vice di Will Schuester rispetto al Glee Club, e presumibilmente avrebbe proseguito su questa scia. Ovviamente adesso sarà tutto da rivedere.

    Il 28 giugno scorso Cory aveva anche posato con gli altri attori di Glee per le prime foto promozionali della stagione, segno che avrebbe continuato ad avere un ruolo di primo piano nella trama.

    Ieri, intanto, si è svolta l’autopsia sul cadavere dell’attore 31enne, ma per conoscere i risultati bisognerà attendere alcuni giorni se non svariate settimane. I suoi colleghi e amici più stretti sono chiusi in un silenzio totale, a partire dalla fidanzata Lea Michele, interprete di Rachel Berry nella serie musicale. Il portavoce dell’attrice ha rilasciato una breve dichiarazione con cui ha invitato tutti a rispettare la privacy della ragazza in questo momento così devastante per lei.

    Articolo originale del 16 luglio 2013 a cura di Valentina Proietti