Glee 3, Jeff Goldblum e Brian Stokes Mitchell sono i padri gay di Rachel; le foto del tributo a Michael Jackson

In Glee 3 vedremo finalmente i babbi di Rachel, a dare loro il volto saranno Jeff Goldblum e Brian Stokes Mitchell, nel ruolo rispettivamente di Hiram e LeRoy Berry: i due appariranno nell’episodio ‘Heart’, in onda il 14 febbraio

da , il

    Nella terza stagione di Glee vedremo finalmente i babbi di Rachel, a dare loro il volto saranno Jeff Goldblum e Brian Stokes Mitchell, nel ruolo rispettivamente di Hiram e LeRoy Berry: i due appariranno nell’episodio ‘Heart’, in onda il 14 febbraio, e secondo TVLine che riporta la notizia, si esibiranno anche in un numero musicale. La notizia del casting arriva dopo una puntata con una scena che milioni di fan attendevano (Twitter è letteralmente esploso) e a cui verrà data risposta tra due settimane, giorno dell’episodio tributo a Michael Jackson di cui vi postiamo le foto nella gallery. (Attenzione, seguono grossi spoiler).

    Dopo averli a lungo nominati – con molti attori propostisi per il ruolo – Glee trova finalmente i due babbi gay di Rachel: una ‘mancanza’ che si sentiva (conosciamo la madre, non si degna almeno di visitarli?) e che è stata colmata con uno storyline in onda nella puntata di ieri sera in America che ha fatto impazzire milioni di fan: nell’episodio Yes/No, infatti, non solo Will (Matthew Morrison) e Emma (Jayma Mays) si sono ufficialmente fidanzati, ma Finn (Cory Monteith) si è proposto a Rachel (Lea Michele).

    Una proposta che adesso deve necessariamente passare per i genitori di Rachel, interpretati da Jeff Goldblum (Law & Order: Criminal Intent) e Brian Stokes Mitchell (Frasier, Ugly Betty), anche se Rachel darà una risposta – cantando – già nell’episodio in onda il 31 gennaio, intitolato Michael, ovvio riferimento al tributo a Michael Jackson. I due attori saranno Hiram e LeRoy Berry, i due babbi adottivi di Rachel ed appariranno nell’episodio del 14 gennaio, quando si esibiranno anche in un numero musicale.

    Nessun problema per entrambi, Goldblum è noto al cinema e in tv ma ha anche un curriculum musicale di tutto rispetto (è un jazzista famoso, ha debuttato a Broadway nel 1971 Two Gentleman in Verona – I due gentiluomini di Verona, commedia di Shakespeare), mentre Mitchell è apparso in moltissime produzioni pluripremiate, incluso lo spettacolo Kiss Me Kate (per cui ha vinto un Tony Award come miglior attore).