Glee 3, il cast si diploma e in parte lascia nel 2012

Glee 3, il cast si diploma e in parte lascia nel 2012

Ryan Murphy a tutto tondo sul futuro di Glee: nel 2012 i protagonisti si diplomeranno e lasceranno la serie, la cui 'mission' è quella di lanciare giovani e relativamente sconosciuti talenti

    glee group photo ryan murphy 600x250

    Ryan Murphy a tutto tondo sul futuro di Glee durante lo show radiofonico di Ryan Seacrest, quando ha spiegato che la terza stagione si concluderà con il diploma dei personaggi principali, che quindi dovrebero – presumibilmente – lasciare lo show: “L’anno prossimo sarà il loro ‘senior year’, alla fine del quale si diplomeranno”.

    La terza stagione di Glee vedrà una mezza rivoluzione nel cast (annunciata da Murphy qualche mese fa, dichiarazioni successivamente ‘corrette’ dagli attori della serie Fox), nel maggio 2012 i personaggi principali – tra cui sicuramente Rachel, Finn, Quinn e Puck – si diplomeranno, e Ryan Murphy ha anticipato che “per riempire il vuoto” che questi lasceranno verranno introdotti alcuni personaggi in autunno e un paio in midseason.

    Non vogliamo uno show dove i protagonisti vanno al liceo per otto anni, vogliamo sia un’esperienza credibile”, ha detto Murphy a Seacrest, annunciando anche nuovi arrivi, tra cui il vincitore del reality Glee Project che avrà un ruolo part time: “Ci sono stati dei rumors sul fatto che mezzo cast sarà sostituito dal vincitore del reality di Oxygen, ma non è vero: il vincitore del reality si unirà a Glee per sette episodi”.

    Più in generale, l’obiettivo di Ryan Murphy per Glee 3 – fermo restando che “il cast originale lascerà una traccia indelebile” – è quello di trovare nuovi talenti, relativamente sconosciuti, per generare ancora più buzz intorno allo show e ai suoi protagonisti. E non tutti gli storici se ne andranno, visto che Matthew Morrison e Jane Lynch, più altri ‘comprimari’, saranno i due punti cardine della serie, mentre il cast giovanile cambia quasi ogni anno.

    Glee è una celebrazione della gioventù e del talento – ha concluso Murphy – trovare queste persone giovani e sconosciute e dargli una chance di entrare nello showbusiness e diventare star è una cosa divertente ed eccitante, è lo spirito della serie”.

    397