Glee 2, le foto del cast a New York City; Nicole Crowther cita in giudizio la produzione?

Glee, le foto del cast a New York City dove è stato girato il finale di stagione; e intanto Nicole Crowther, la comparsa che da Twitter ha spoilerato re e reginetta del ballo, potrebbe citare in giudizio la produzione

da , il

    Glee va a New York City, e la produzione della seconda stagione – ad oggi nelle fasi finali – non si è fermata neanche il giorno di Pasquetta, quando il cast – come potete dalle foto – si è impossessato di Times Square per girare alcuni spezzoni della puntata finale. A dare l’annuncio dell’arrivo nella ‘grande mela’ è stato lo stesso cast via Twitter, “girare a New York è semplicemente magnifico” ha scritto Dianna Agron, mentre Lea Michele si è augurata che “NYC sia pronta per l’arrivo di Rachel Berry“. Oltre a loro due, a New York sono state avvistate anche Jenna Ushkowitz, Heather Morris e Ashley Fink e, dei protagonisti maschili, Cory Monteith, Chord Overstreet, Mark Salling e Chris Colfer. Non è chiaro se tutti abbiano partecipato alle riprese – svoltesi tra Times Square, Lincoln Center e Gershwin Theatre (dove va in scena il musical Wicked e dove sono stati ‘avvistati’ Rachel e Kurt) – ma intanto, su tutt’altro fronte, continua a tenere banco il caso Nicole Crowther, aka la comparsa che potrebbe aver spoilerato il nome di re e regina del ballo…

    Nei giorni scorsi vi abbiamo dato la notizia della scellerata – attenzione, grossa anticipazione – anticipazione di tale Nicole Crowther, una comparsa di Glee che ha rivelato l’identità di re e reginetta del ballo: in un’intervista all’Hollywood Reporter, la Crowther spiega però di non essere lei la fonte primaria dello spoiler, che ha sentito dire da una tipa (autoproclamatasi comparsa in Glee nella scena in questione) durante una festa.

    Non so se questa ragazza abbia o meno detto la verità, non ero un extra per la scena dell’incoronazione, non appaio nello show sin dall’ottobre 2010: non ho violato nessun codice etico o contratto“, spiega la Crowther nel suo comunicato stampa. Come che sia, oramai il danno sembra fatto, e dopo la rabbia di metà dei fan e quella di Brad Falchuck, la Crowther sarà anche responsabile del ‘peggioramento’ delle condizioni contrattuali che 20th Century Fox Television sta pensando di introdurre per chi chiacchiera troppo su Twitter & altri social network.

    Per la cronaca, la 21enne comparsa si dice “pentita” di aver spedito quel tweet che anticipa la potenziale identità di una coppia al centro di questa seconda stagione di Glee, “sono stata sul set di tantissimi show e non ho mai dato via nessuna informazione, sono molto dispiaciuta per i guai che ho causato, ma non era una cosa voluta“, ma ne approfitta anche per togliersi un sassolino dalle scarpe preannunciando potenziali azioni legali.

    Secondo quanto da lei stessa dichiarato, queste sarebbero necessarie visto che la sua carriera rischia di finire qui: “Falchuck mi ha pubblicamente umiliata, e ha fatto sapere chiaro e tondo che non vuole più che io lavori ad Hollywood“, ha detto la Crowther, aggiungendo che a molti attori/attrici è stato infatti consigliato di far finta di non conoscerla (cancellandola addirittura da Facebook) pena la possibilità di lavorare in produzioni più o meno importanti.

    Fotogallery: Zap2it, Daily Mail, Tv Squad