Giuliano Palma al Festival di Sanremo 2014: scheda e testi delle canzoni

La scheda di Giuliano Palma, big dell'edizione 2014 del Festival di Sanremo

da , il

    Annunciato tra i big del Festival di Sanremo 2014, Giuliano Palma è ‘debuttante’ nella kermesse canora nostrana, anche se già nel 2012 è salito sul palco dell’Ariston in occasione della serata duetti esibendosi in coppa con Nina Zilli con il brano Per sempre; ‘neofita’ di Sanremo – dove arriverà con i brani Così lontano e Un bacio crudele – ma non del piccolo schermo, in doppia veste di ospite musicale en passant in programmi musicali (tra gli altri, a X Factor) ma anche di ‘ospite fisso’, per oltre due mesi, a programmi non propriamente ‘canterini’, come Zelig 2013.

    Sorprendente la scelta di Frankie hi-NRG MC, sorprendente anche quella di Giulano Palma, nato nel 1965 a Milano che ad appena 22 anni diventa front-man dei Casino Royale, con cui riesce, nel 1997, ad essere il gruppo di apertura del tour italiano degli U2; famosa è la sua collaborazione (nel 1995) con Neffa nel disco Neffa & i messaggeri della dopa, celeberrimo il ritornello cantato nel singolo Aspettando il sole. [Continua dopo il video]
    Nel 1999 lascia Casino Royale e si dedica al side – project The Bluebeaters insieme a Patrick Benifei, Ferdi ‘One Drop’, Bunna, The Angelo Parpaglione, ‘Cato’ Senatore e Mr. T-bone; cinque gli album pubblicati con questo gruppo nel giro di dieci anni, con un intermezzo (l’unico finora) da solista con Gran Premio, del 2002 (sono diversi invece i singoli da solita, tra cui Come ieri, insieme a Marracash, e Ora lo sai). [Continua dopo il video]

    Diverse le sue collaborazioni: oltre alla Zilli, Neffa, e gli altri succitati, nel 2011 Palma lavora insieme a Caro Emerald per il singolo Riviera Life e nel 2012 xcollabora con i Club Dogo per il singolo P.E.S., tormentone durato svariati mesi; con lui, sul palco dell’Ariston, potrebbe esserci anche la Giuliano Palma Orchestra, che da anni lo accompagna nella sua carriera da solista.

    Così lontano

    di M. Ciappelli – A. Flora – N.Zilli

    Ed. Warner Chappel Music Italiana/

    Sony/ATV Publishing (Italy)/Nina Zilli – Milano – Caorso (PC)

    Non ti aspettavo

    Non ti volevo più

    Avevo già deciso, dimenticarti

    Non ci credevo

    Tu mi hai sorpreso fragile

    Sarà il momento giusto

    Sarà la voglia che ho di te

    Così lontano

    Come fosse uno scherzo del destino

    Come dentro ad una nuvola di fumo

    Tu sei qui più vicino di ieri

    Mentre io guardo fuori

    Non ti aspettavo, oh no

    Non ti pensavo più

    Avevo già buttato tutti i ricordi dietro me

    Così lontano

    Come fosse uno scherzo del destino

    Come dentro ad una nuvola di fumo

    Tu sei qui più vicino di sempre

    Mentre io guardo fuori la gente

    Ma adesso è tardi anche per spiegare

    Sarebbe come non respirare

    Sarebbe come rispondere

    A chi non sa cosa chiedere

    Così lontano

    Come fosse uno scherzo del destino

    Come dentro ad una nuvola di fumo

    Tu sei qui più vicino di ieri

    Mentre io guardo fuori

    Così lontano

    Come fosse uno scherzo del destino

    Come se non importasse più a nessuno

    Oggi sei solo meglio di ieri

    Il problema è domani

    Un bacio crudele

    di C. Valli – F. Merigo – G. Palma

    Ed. Universal Music Italia – Milano

    Non chiedermi perché

    Se gli occhi ora non sanno scegliere

    Il nostro è un tempo fragile lo so

    Chiedo al silenzio

    Quello che vuoi

    Ti guardo mentre vai

    Un addio vuol dire non voltarsi mai

    Il silenzio fa rumore dentro me

    Quello che resta è un’ombra sul muro

    Si spacca l’amore

    E il cielo su noi

    Non chiederò perché puoi stare

    [senza me

    Non posso spiegare

    Un bacio crudele

    Non c’è ragione mai

    In quello che mi fai

    Sei uno sbaglio

    Un sorriso

    Nel buio fino a qui

    Un segno che non hai lasciato mai

    Il nostro è un tempo immobile lo so

    Mi lasci dormire

    Ti lascio sparire

    Si spacca l’amore

    E il cielo su noi

    Non chiederò perché puoi stare senza me

    Non posso spiegare

    Un bacio crudele

    Non c’è ragione mai

    In quello che mi fai

    Se uno sbaglio

    Un sorriso