Giuliano Gemma è morto in un incidente stradale, aveva 75 anni

Giuliano Gemma è morto in un incidente stradale, aveva 75 anni

Giuliano Gemma, 75 anni, è morto in un incidente stradale

da in Attualità, Personaggi Tv
Ultimo aggiornamento:

    È morto Giuliano Gemma. L’attore, 75 anni, è rimasto coinvolto in un terribile incidente stradale a Cerveteri, in provincia di Roma, la città in cui viveva. Le condizioni di Gemma erano apparse subito gravissime dopo lo schianto, in cui sono rimasti coinvolte anche due persone, e a nulla è servito l’immediato trasferimento all’ospedale di Civitavecchia. Gemma era noto per la sua carriera ultra-cinquantennale, sia al cinema che in televisione.

    Giuliano Gemma è stato un attore che ha accompagnato, con il suo volto serioso ed espressivo, tre generazioni di italiani appassionati di cinema, e non poteva essere altrimenti, dato l’esordio: una particina da centurione nel kolossal dei kolossal, Ben Hur, che aveva strappato grazie alla sua bellezza e al suo fisico da pugile, grazie al quale aveva cominciato a lavorare come stuntman.

    È all’inizio degli anni ’60 che Giuliano Gemma conosce la fama: viene prima scelto come protagonista nel film in costume Arrivano i titani, di Duccio Tessari, e poi viene chiamato da Luchino Visconti per interpretare un soldato garibaldino ne Il gattopardo. Da lì a poco verrà scritturato anche per produzioni internazionali, come il film francese Angelica (e i successivi sequel) e, soprattutto, gli spaghetti western. Gemma, infatti, è stato uno dei volti più noti del western all’italiana, dopo che, nel 1965, sempre Tessari gli affidò la parte del protagonista in Una pistola per Ringo.

    In quel periodo Gemma lavorò con i più importanti registi di quel genere, come Guido Corbucci, Tonino Valerii e lo stesso Tessari, per i quali interpretò film celeberrimi, come Un dollaro bucato, Per pochi dollari ancora e I giorni dell’ira.

    Smessi i panni del cowboy, Gemma si è cimentato nel cinema d’autore dei grandi maestri italiani, recitando in maniera convincente per Luigi Comencini (in Delitto d’amore), Valerio Zurlini (in Il deserto dei tartari), Dario Argento (in Tenebre) e Mario Monicelli (in Speriamo che sia femmina). Tuttavia, Giuliano Gemma aveva preso parte anche a progetti più leggeri, come Anche gli angeli mangiano fagioli, con Bud Spencer, e I promessi sposi del Trio Marchesini-Lopez-Solenghi. Nell’ultima parte della carriera, a partire dagli anni ’90, Giuliano Gemma aveva preso parte ad alcune fiction televisive, come Dagli Appennini alle Ande, e, più recentemente, Butta la luna, Il capitano e Capri 3.

    421

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàPersonaggi Tv