Giovanni Vernia e Marco Mengoni a Zelig 2013: il duetto con L’Essenziale nell’ultima puntata

Giovanni Vernia e Marco Mengoni a Zelig 2013: il duetto con L’Essenziale nell’ultima puntata

Nell'ultima puntata di Zelig Circus Giovanni Vernia sale sul palco con Marco Mengoni e propone una versione in chiave comica di "L'essenziale"

    vernia mengoni zelig circus

    Lunedì 1 aprile 2013 è andata in onda su Canale 5 la decima e ultima puntata di Zelig Circus: grande sorpresa per il duetto di Giovanni Vernia e Marco Mengoni. Il tendone di Piazzale Cuoco di Milano ha chiuso i battenti e salutato i telespettatori con i comici che hanno preso parte a questa stagione: il commesso Ikea Chicco Paglionico, Maurizio Lastrico, Sconsolata, Gioele Dix, Andrea Perroni e tanti altri. Ma a catturare l’attenzione è stato certamente il riuscitissimo duetto Vernia – Mengoni, di cui tanto si era scritto nei giorni precedenti la messa in onda e che non ha deluso le aspettative.

    Se, infatti, questa edizione di Zelig non ha brillato né per ascolti né per scrittura, di certo è stata caratterizzata dalla bravura dell’ingegnere genovese che ha messo a segno due colpi da autentico fuoriclasse. Smessi i panni di Johnny Groove (il ragazzo che fa della discoteca la sua unica ragione di vita), Giovanni Vernia si è smarcato dal personaggio che lo ha reso celebre, cimentandosi nell’imitazione dell’agente dei fotografi più famoso d’Italia: Fabrizio Corona.

    Vernia ha seguito pedissequamente le sue rocambolesche avventure e ha portato sul palco di Zelig Circus conversazioni surreali, ma divertenti tra Corona e poliziotti, giudici e politici.

    Numeri che hanno aperto la strada alla sperimentazione e che, per la prima volta nella storia del programma, hanno consentito la registrazione degli sketch non sul palco, bensì in una cella appositamente ricostruita.

    La sorpresa più grande, però, Vernia l’ha riservata per il gran finale, cimentandosi in una nuova prova da imitatore: indossati i panni di Marco Mengoni, ha interpretato una versione riscritta di “L’essenziale”, la canzone vincitrice dell’ultimo Festival di Sanremo, aiutato proprio dal vero Mengoni, che si è prestato al gioco e ha acconsentito allo stravolgimento in chiave comica della sua canzone:
    Sostengono che a noi/non serve avere voce per sfondare/qui conta il look ormai/anche se sei una chiavica a cantare…Non accetterò/che adesso mi rovini la canzone/la mia non fa così/c’ho solo un po’ cambiato le parole…
    Comincia così, infatti, la versione Zelig di “L’Essenziale” e il duetto è tutto costruito sulla prossemica del vincitore del Festival che Vernia riesce a ripetere a menadito, tanto da sembrare credibile quanto l’originale.

    A conti fatti, quindi, se Vernia con l’imitazione di Fabrizio Corona ha stupito, con Marco Mengoni ha evidentemente fatto centro. Di recente ha dichiarato che, potendo scegliere, farebbe l’imitatore e, a questo punto, non ci rimane che attendere la prossima stagione di Zelig per vedere con quale altro personaggio deciderà di cimentarsi.

    495

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI