Gianni Boncompagni, i 10 programmi TV più famosi

Gianni Boncompagni, i 10 programmi TV più famosi

A pochi giorni dalla scomparsa di Gianni Boncompagni, si ricordano alcune delle grandi invenzioni che dettarono la storia della televisione e della radio italiana: tra i programmi più eccelsi e ricordati dell’autore, regista e conduttore toscano si ricordano ‘Non è la RAI’, ‘Bandiera gialla’, ‘Alto Gradimento’, ‘Pronto, Raffaella?’, ‘Carramba… che fortuna!’ e tanti altri.

da in Evergreen, Programmi TV
    Gianni Boncompagni, i 10 programmi TV più famosi

    Gianni Boncompagni è stato autore di almeno 10 programmi tra i più famosi della Tv e radio italiana: a pochi giorni dalla triste scomparsa, l’autore, conduttore e regista toscano viene ricordato per la grande innovazione portata nel mondo dell’intrattenimento grazie ai memorabili ‘Bandiera gialla’ e ‘Chiamate Roma 3131′ per quanto riguarda l’ambito radiofonico e format del calibro di ‘Non è la rai’, ‘Macao’, ‘Domenica in’, ‘Pronto, Raffaella?’ o, ancora, ‘Discoring’ e ‘Carramba, che fortuna!’ destinati al piccolo schermo.

    Tra le grandi invenzioni di Gianni Boncompagni non solo famosi programmi Tv cult, bensì anche note canzoni protagoniste della storia della musica italiana quali ‘Tuca tuca’ o ‘Ragazzo triste’ interpretata da Patty Pravo. Dopo un lungo periodo di malattia, Boncompagni si è spento nel giorno di Pasqua all’età di 84 anni, lasciando un immenso vuoto nell’ambito radiotelevisivo italiano: tra i grandi personaggi televisivi, il messaggio e ricordo più commovente è stato rilasciato da Renzo Arbore legato all’autore da un forte rapporto di amicizia nato all’età di 25 anni.
    Di seguito, 10 dei programmi scritti e diretti da Gianni Boncompagni più famosi della Tv e radio italiana.

    Non è la RAI Ambra Angiolini e Gianni Boncompagni 10 programmi più famosi della TV

    Gianni Boncompagni è stato l’ideatore di ‘Non è la RAI’, inizialmente condotto da Enrica Bonaccorti. Andato in onda su Canale 5 dal 1991 al 1995, il celebre format si impegnava a lanciare nel mondo dello spettacolo ragazze al momento sconosciute, tra cui le note attrici Ambra Angiolini e Claudia Gerini per poi continuare con Antonella Mosetti, Laura Freddi, Sabrina Impacciatore e così via. Vittima di polemiche televisive di vario genere, ‘Non è la RAI’ è rimasto uno dei programmi memorabili della televisione italiana, anche grazie all’indimenticabile sigla rimasta nel tempo la più cantata.

    gianni boncompagni discoring

    Il programma musicale ‘Discoring’ ha segnato il passaggio dalla radio alla televisione di Gianni Boncompagni. Ideato verso la fine degli anni ’70 e trasmesso per le prime puntate ancora in bianco e nero, il format di Rai 1 si impegnava a proporre esibizioni musicali di gruppi e cantanti italiani ed internazionali con conseguente classifica finale. Nonostante l’alternarsi di presentatori, ‘Discoring’ rimane nel palinsesto fino al 1989.

    Gianni Boncompagni in Pronto Raffaella

    Gianni Boncompagni è stato autore dei programmi condotti da Raffaella Carrà, nonché storica fidanzata. Il primo ad aver diretto è stato proprio ‘Pronto, Raffaella?’, un leggero format di intrattenimento e varietà dedito all’interazione con il pubblico, continuamente interpellato in diretta dalla conduttrice via giochi telefonici. Tra i giochi più celebri e ricordati, ‘il gioco dei fagioli’ durante il quale i telespettatori erano invitati ad indovinare quanti fagioli fossero contenuti in un barattolo.

    Gianni Boncompagni compie 80 anni, retrospettiva

    Condotto da Raffaella Carrà ma diretto da Gianni Boncompagni, anche ‘Carramba… che fortuna!’. Probabilmente uno dei programmi più recenti firmati da Boncompagni, il format è stato l’evoluzione del celebre ‘Carramba… che sorpresa!’, in onda in prima serata su Rai1. Anche l’edizione trasmessa dal 2008 al 2009 è stata basata sull’incontro di persone che non si vedevano da tempo.

    ‘Macao’ è stato un altro grande programma scritto e diretto dal grande Gianni Boncompagni e Irene Ghergo. Definito il seguito del format di successo ‘Non è la Rai’, ‘Macao’ è stato talk show sperimentale con al centro un gruppo di giovani comici divenuti nel tempo tra i più grandi nomi della televisione italiana: stiamo parlando di Sergio Friscia, Paola Cortellesi, Biagio Izzo, Sabrina Impacciatore, Fabio Canino, Enrico Brignano, Valentina Pace, Gigliola Aragozzini, Dodi Conti, Lucia Ocone e Beatrice Fazi. A siglare il programma cult un gruppo di 150 ragazzi impegnati ad intonare diversi brani scritti e proposti dallo stesso Gianni Boncompagni.

    gianni boncompagni a domenica in

    Dal 1987 al 1990 Gianni Boncompagni si dedicò alla realizzazione di un nuovo format, ancora oggi tra i più visti del nostro palinsesto: ‘Domenica In’. Attualmente condotto da Pippo Baudo e Chiara Francini, ‘Domenica In’ portò alla celebrità personaggi quali Edvige Fenech e Marisa Laureto: inoltre, fu proprio nello studio di Rai 1 che nacque l’idea del ‘cruciverbone’ e di un pubblico composto da giovani ragazzine e veline, come succederà in seguito con ‘Non è la RAI’.
    Inoltre, fu proprio nel bel mezzo della messa in onda di ‘Domenica In’ che Gianni Boncompagni intervenne con lo show musicale ‘Discoring’.

    gianni boncompagni che patatrac

    Tra i programmi più leggeri e piacevoli da guardare, troviamo sicuramente ‘Che patatrac’, diretto da Gianni Boncompagni assieme a Marcello Ciorciolini e Giancarlo Magalli. Dal genere intrattenimento, il pubblico di ‘Che patatrac’ ricorda la memorabile sigla interpretata da tre gemelle argentine, divenuta colonna sonora dei primi anni ’80. Il programma era trasmesso su RaiDue in prima serata.

    Tra le invenzioni più celebri di Gianni Boncompagni, come dimenticare i programmi radiofonici antesignani del suo arrivo in televisione? ‘Bandiera gialla’ è stato ideato nel 1965 assieme a Renzo Arbore, conosciuto all’età di 25 anni e divenuto nel tempo collega ma, soprattutto, un grande amico. I due hanno intrattenuto per diversi anni i numerosissimi radioascoltatori italiani a ritmo musica, proponendo alcune delle canzoni più importanti e rilevanti a livello mondiale.

    Gianni Boncompagni renzo arbore alto gradimento

    Essenzialmente basato sull’improvvisazione, ‘Alto gradimento’ ha divertito milioni di radioascoltatori tra una battuta e l’altra alternate dalla diffusione di alcuni celebri brani musicali. Assieme a ‘Bandiera Gialla’, Alto gradimento ha contribuito alla diffusione in Italia della musica mondiale.

    A coronare il successo di Gianni Boncompagni e Renzo Arbore di nuovo insieme nel programma radiofonico in questione, l’indimenticabile sigla Rock Around the Clock.

    ‘Chiamate Roma 3131′ è stato un programma radiofonico rivoluzionario ideato da Gianni Boncompagni e Franco Moccagatta, il primo ad aver concretizzato il diretto rapporto tra radio ed ascoltatore, raggiungendo in Italia record di ascolti mai registrati.

    1318

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN EvergreenProgrammi TV