Gianluca Grignani a Sanremo 2015 con Sogni infranti: il testo della canzone [SCHEDA]

Gianluca Grignani a Sanremo 2015 con Sogni infranti: il testo della canzone [SCHEDA]

Gianluca Grignani a Sanremo 2015 con Sogni infranti: il testo della canzone e una breve biografia del cantante

da in Festival di Sanremo 2015, Personaggi Tv
Ultimo aggiornamento:

    Gianluca Grignani sarà in gara tra i big del Festival di Sanremo 2015 con la canzone “Sogni infranti” , di cui vi proponiamo il testo della canzone dopo il salto, insieme ad una breve scheda sul cantautore milanese che con questo singolo anticipa la nuova raccolta “A volte esagero – New Edition 2015”. Per Grignani sarà la sesta partecipazione al Festival e potrebbe segnare la ‘rinascita’ dopo i guai giudiziari che nell’estate del 2014 lo hanno visto protagonista. In quell’occasione (ad oggi l’ultima di tante peripezie giudiziarie), Grignani fu arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale: pare che il cantante – in preda ad alcol e droga, una ricostruzione però smentita dall’artista – abbia anche spinto un carabiniere giù dalle scale.

    Gianluca Grignani al Festival di Sanremo 2015 con la canzone “Sogni infranti”: al netto delle traversie giudiziarie, concentriamoci sul suo percorso artistico e sulle precedenti partecipazioni a Sanremo. Tutto comincia venti anni fa: dopo aver partecipato a Sanremo Giovani con il singolo La mia storia tra le dita, Grignani portò sul palco dell’Ariston il suo pezzo forse più celebre, Destinazione Paradiso. In quell’occasione Grignani – che ovviamente partecipava nella categoria delle Nuove Proposte – arrivò solo sesto, ma l’album omonimo vendette due milioni di copie e gli fece vincere un Telegatto come artista rivelazione dell’anno.

    Al grande successo seguirono mesi di scomparsa (e persino la notizia di una morte per overdose): dopo due album – La fabbrica di plastica e Campo di popcorn – nel 1999 Grignani partecipa al suo secondo Festival, ma Un giorno perfetto arrivò solo tredicesima.

    Tre anni dopo – siamo al 2002 – andò poco meglio: Lacrime dalla luna arriva tredicesima (e l’album Uguali e diversi viene ricordato soprattutto per L’aiuola, tormentone estivo di quell’anno), nel 2006 la disfatta visto che Liberi di sognare venne eliminata al primo turno.

    Gianluca Grignani torna al Festival di Sanremo nel 2008 con la canzone Cammina nel sole che ad oggi segna il suo miglior piazzamento tra i ‘big’, all’ottavo posto. Tra tante partecipazioni, anche un’ospitata: Grignani ha preso parte al Festival di Sanremo 2012, esibendosi con Pierdavide Carone e Lucio Dalla in Nanì. Tra le sue altre partecipazioni televisive, ricordiamo quella da tutor nel talent show di Rai 2 Star Academy (durato solo tre puntate).

    Sarà emozionante calcare il palco dell’Ariston 20 anni esatti dopo il successo del mio album d’esordio ‘La mia storia tra le dita’ e la realizzazione del successivo ‘La fabbrica di plastica’”, ha detto Grignani, che nel suo ultimo album intitolato “A Volte Esagero – New Edition 2015” proporrà la canzone Sogni infranti e “Vedrai vedrai” in versione acustica di Luigi Tenco: anche questa cover sarà suonata al Festival di Sanremo 2015, nella sera dedicata alla canzone d’autore italiana. Ma ecco il testo di Sogni infranti, diffuso da TV, Sorrisi e canzoni.

    Sogni infranti di Gianluca Grignani: il testo della canzone

    L’amore è un fiore che se nasce non conosce inverno ed io ci credo
    Ma credo anche a questo caos che diventa inferno perché lo vedo
    Ormai è un po’ che guardo con freddezza e con distanza
    L’informazione e lo show che fan la stessa danza
    E quando è sera non ci riesco ma vorrei uscire da questo quadro
    E aspetto il giorno che sciolga i pensieri e la musica
    Che è sempre un po’ più leggera e ad un passo da me… lei è
    Ma io se solo io fossi Dio
    Avrei un sentimento anche io come gli altri
    Uomini o santi ingannati dai tanti
    Sogni infranti
    Sapessi per le strade quello che ho sentito dire ma non me ne vado
    Perché un azzurro fiume scende da quelle colline e non è un caso
    Che dentro a questa noia la città è assorta
    Lo stato come piombo si sopporta
    I ragni fanno i nidi sulle tue rovine come su un ramo
    Fortuna c’è lei che mi dona bellezza dagli occhi suoi
    Non voglio mai più sentirla lontana
    Ma io se solo io fossi Dio
    Avrei un sentimento anche io come gli altri
    Uomini o santi ingannati dai troppi sogni infranti
    Sto qui anche se non mi senti
    Sto qui sai
    Sto qui in mezzo a quella gente,
    Che non molla mai sto qui, sto qui, sto qui… sai
    Ma io se solo io fossi Dio avrei
    Un sentimento anche io
    Come gli altri uomini o santi ingannati dai tanti
    Sogni infranti
    Sì se io se solo io fossi Dio tornerei
    Indietro nel tempo a cancellare le rughe
    Dai suoi occhi stanchi e a ricucire per tanti
    Questi anni questi inganni questi nostri sogni infranti

    802

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Festival di Sanremo 2015Personaggi Tv Ultimo aggiornamento: Martedì 03/02/2015 12:17
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI