GF9, i sogni di Cristina e Marcello

Marcello Torre Calabria sogna un negozio di croissant, Cristina Del Basso pensa alla tv, magari come conduttrice, o anche alla recitazione

da , il

    Cristina, Ferdi e Marcello

    Marcello Torre Calabria e Cristina Del Basso, rispettivamente secondo e terzo classificato del Grande Fratello 9, guardano al futuro. E mentre Cristina sogna la tv, Marcello vorrebbe un negozio di croissant tutto suo. Grande Marcello!

    Non dimenticheremo facilmente Marcello Torre Calabria: di certo rimarrà nella storia del Grande Fratello anche grazie alla Gialappa’s Band che lo ha ribattezzato Carismio e che ha tifato fin dal primo momento per lui. Rivediamo in basso l’omaggio di Mai Dire Grande Fratello al termine della finalissima.

    Mentre lo circonda il trambusto di flash, giornalisti, domande, complimenti, Marcello continua a mantenere i piedi saldi a terra, nonostante il suo visto non abbia abbastanza spazio per contenere il suo sorriso.

    Qual è il suo sogno dopo il successo del Grande Fratello 9? Aprire un negozio di croissant, “ma ci vuole un po’ di studio“, ha aggiunto. La pratica nella casa del GF lo ha aiutato, ma la tecnica, evidentemente, va migliorata. In fin dei conti, però, si aspettava di vincerlo questo reality, ma alla fine si è detto contento per Ferdi: la sua vittoria l’ha già avuta in Casa e con il pubblico, anche se 300.000 euro non sarebbero stati proprio da buttar via. Chissà che per vittoria non intenda anche la salsa con Belen Rodriguez, che rivediamo in basso.

    Cristina Del Basso, la supermaggiorata del GF9, ribattezzata Atomic Titten, pensa alla tv. “Le luci dello spettacolo mi attraggono parecchio” dice Cristina che vorrebbe fare la conduttrice e, perché no, l’attrice. La parlantina non le manca, come ha sempre notato la Gialappa’s e come rivediamo in basso. “Bisogna aspirare al massimo“, dice ai giornalisti: speriamo che sappia scegliere bene tra le proposte che potranno arrivarle.

    Vedremo cosa sarà di loro, augurandoci che non siano triturati dalla macchina dello show business.