GF8, punito dal pubblico il “Furbetto del Condominio”

GF8, punito dal pubblico il "Furbetto del Condominio"

da , il

    GF8, punito dal pubblico il “Furbetto del Condominio”

    Roberto Mercandalli è stato eliminato nel truffaldino doppio televoto svoltosi ieri sera, nell’undicesima puntata del Grande Fratello 8. Il protagonista indiscusso delle prime settimane del GF è capitolato sotto il peso delle sue maschili “marachelle” e delle sue stupidotte strategie di vittoria. “Vincitrice morale” della serata Lina Carcuro, diventata ormai un’eroina romantica. In nomination Silvia e Gianfilippo, sempre più vicino all’eliminazione. In alto un frammento delle dichiarazioni di Roberto in studio. E gli ascolti esplodono.

    Record stagionale per il Grande Fratello 8 che ieri sera, grazie al caso Lina-Roberto e all’uscita del Cumenda, si è aggiudicato la serata con oltre il 28% di share e con 6.183.000 spettatori. E’ il miglior risultato di questa ottava edizione del reality, in costante risalita dall’avvento in studio di Francesco Totti, qualche settimana fa.

    Il Grande Fratello ce l’ha messa tutta per farlo vincere, ma Roberto ha “sprecato” la sua grande occasione. L’ha detto lui stesso, appena uscito dalla porta rossa della Casa, con queste parole: “Solo la sincerità premia nella vita, non i calcoli. Mi sono bruciato da solo. E’ giusto così”, ma anche questa dichiarazione, ammantata da un saggio spirito di autocritica, appare ben presto un altro tentativo di far fessi i telespettatori. Giunto in studio, non ha mancato di sfoderare la propria parlantina e quel “pizzico” di arroganza che lo ha portato a credere, in queste settimane, di poterla fare franca, negando sempre e comunque l’evidenza.

    Va anche detto che dopo i filmati mostrati in studio durante la puntata (tratti dal famoso video della notte brava con Lina), dopo le livide dichiarazioni di Nadia, che non perso occasione per manifestare a Roberto tutta la sua delusione per essere stata messa al centro di una scommessa tra amici che aveva come oggetto la sua conquista, difendersi per Roberto era una mission impossible. Attaccato perfino da Alessia, che gli ha chiaramente detto “Ma davvero ci credi a quello che dici? Pensi di essere credibile?“, non rinuncia a dichiarare di non aver tradito nessuno (nè Elena, la fidanzata, per la notte brava, nè Lina, passata di botto nel suolo di amante, per le classiche vanterie cameratesche “post partita”) e di essersi sempre comportato bene. In basso il momento in cui viene fatto vedere ai ragazzi un pezzo del filmato incriminato.

    Nega l’evidenza, il buon Roberto, applicando la regola d’oro tramandata di generazione in generazione tra i maschi latini, nega i “tradimenti” nei confronti della fidanzata (ma quella è una vicenda privata, in fin dei conti) e nei confronti degli altri concorrenti e del pubblico a casa, che lo ha visto barcarmenarsi tra violenti litigi seguite da pacatissime e civilissime discussioni, che lo ha visto fare il piacione con tutte salvo poi dire di ciascuna il peggio possibile. Eppure il pubblico all’inizio era riuscito ad andare oltre il suo atteggiamento da Cumenda, oltre il cappotto di cachemere e la redingote, oltre le pantofoline di camoscio, considerati un po’ come la copertina di Linus per una personalità simpatica e un po’ insicura. Ammettiamo anche che l’atteggiamento da Latin Lover dei Navigli aveva intenerito, per l’evidente percentuale di buffoneria e di presunzione che alberga un po’ in tutti i maschietti (e in molte femminucce) italiani/e. Poi il gioco ha stancato, perchè si aggiunto quel po’ di cattiveria, di menefreghismo, di prepotenza che trasforma il gioco in “sfruttamento“. Come è capitato per Lina, lasciatasi sfruttare sì, ma per amore, come nelle migliori telenovelas. “Il Grande Fratello stasera ha dato un altro insegnamento rivolto a tutte le ragazze a casa: state attente a concedervi, il mondo è pieno di mascalzoni”, da sintetizzato Signorini, trasformando di colpo il Grande Fratello nella Grande Mamma.

    In effetti la questione è stata ingigantita dal rischio di radiazione dell’Ordine dei Medici che sta vivendo Lina. Senza una spada di Damocle così pesante, in grado di mettere in discussione una vita di studi e sacrifici, la questione del “limite” superato dai due non avrebbe avuto questa deriva così drammatica. Il caso sarebbe stato trattato con la solita leggerezza da “inciucio” di paese, con buona pace anche della fidanzata di Roberto, ormai abituata alle “intemperanze” del suo uomo. Tutto è cambiato dopo l’annuncio dell’Ordine di voler avviare una procedura di richiamo nei confronti di Lina, passata così da “rovinafamiglie” a eroina romantica: per amore, un amore cieco, di pancia, vissuto silenziosamente (insomma) sotto le telecamere del GF, rischia di dover buttare alle ortiche tutta se stessa. E l’atteggiamento verso Roberto è cambiato: da simpatico guascone a laido aprofittatore il passo è stato velocissimo. E mentre cercava di salvare, in contumacia della fidanzata, la sua decennale relazione, il pensiero di tutti correva a Lina, nei confronti della quale non ha speso una parola, se non per ribadire che per lui è solo un’amicizia.

    Si compie così il declino del Cumenda, caduto sotto il peso della sua presunta – e sovrastimata – furbizia.

    E dire che il GF le aveva provate tutte per farlo rimanere in casa. SCANDALOSA la mossa di aprire un televoto in diretta tra Teresa e Roberto, dopo che il televoto settimanale aveva già espresso un verdetto. C’era già un eliminato per volere del pubblico, ma il GF ha tentato il tutto per tutto, aprendo un televoto a sorpresa tra i due, dopo aver fatto vedere le scene del litigio tra Teresa e Mario e bollando tali immagini come “le più violente andate finora in onda al GF“. “Non c’è niente da ridere, quello che avete fatto è grave. Un comportamento diseducativo e vergognoso” dice Alessia, appesantendo arbitrariamente il millesimo litigio avvenuto in casa. In basso uno solo dei dieci minuti di litigio tra Mario e Teresa.

    Lo sconcerto tra i ragazzi è palpabile, la domanda è perchè se la prendono proprio con loro, visto che nella stessa settimana Roberto era stato sul punto di mettere le mani addosso a Mirko. In basso un estratto della lite tratto da Striscia la notizia.

    Ma poi tutto appare più chiaro, si cerca così di far crescere i voti contro Teresa. E quando si chiude anche il secondo televoto si inizia la sceneggiata con Lina e Roberto protagonisti. Il pubblico ha deciso, ancora, di far uscire Roberto, quindi bisogna anticipare il blocco su di lui.

    Da notare che tutta la questione non ha influito sul televoto, visto che era già chiuso quando è stato mandato con Lina nella stanza bianca. Per cui il pubblico aveva già fatto giustizia prima della débâcle finale.

    Come leggere questo comportamento? Come abbiamo fatto finora: mai edizione è stata tanto palesemente governata dagli autori. Finora erano riusciti a ritagliarsi un ruolo, certo da manovratori, ma almeno più occulto. Per molti sarà considerato un atteggiamento peggiore, per noi no, considerato che si tratta di un programma tv. Così si toglie il gusto di seguirlo, si elimina qualsiasi motivazione all’azione, sia essa il semplice vederlo in tv che partecipare tramite il televoto. Se prima qualcuno nutriva “dubbi” ora tutti hanno la certezza di quello che il GF è, una semplice fiction tv a puntate.

    Una nota positiva, però, c’è, il riscatto del Quarto Stato: contro le aragoste di Christine, contro l’isolamento di Gianfilippo e contro le manfrine cumendariali di Roberto si afferma sempre di più la genuinità, la sincerità e la trasparenza di personaggi come Francesco, Mario e Teresa, con Silvia borderline tra i due mondi, cui però va riconosciuto equilibrio e sentimenti. Bello il suo incontro con il fidanzato Ceasar, misurato ed emozionante. Insomma, Floriana docet….

    Vi lasciamo con un consiglio: da non perdere assolutamente questa sera l’appuntamento con Mai Dire Martedì, su Italia1 alle 22.10, mentre per il dettaglio della puntata vi rimandiamo alla nostra blogcronaca di ieri sera.