GF VIP, Codacons chiede la chiusura immediata del programma

GF VIP, Codacons chiede la chiusura immediata del programma

Il duro attacco del presidente dell'associazione di consumatori Rienzi: 'Frasi omofobe e sessiste, è la trasmissione TV più diseducativa'

    GF VIP, Codacons chiede la chiusura immediata del programma

    Codacons alza la voce e chiede la chiusura immediata del Grande Fratello VIP, oltre al licenziamento in tronco degli autori del programma di Canale 5: e’ questa, infatti, la richiesta avanzata dall’associazione di consumatori, che bolla come ‘sessismo e omofobia’ gli ultimi disdicevoli episodi accaduti nella Casa più spiata d’Italia, già rinominati il ‘caso Russo’ e il ‘caso Bettarini’; episodi che portano l’associazione a definire il GF VIP come ‘il programma più diseducativo della TV italiana‘. E non a torto.

    Codacons si riferisce a quanto accaduto giovedì notte nella Casa del Grande Fratello VIP, quando Stefano Bettarini, pensando di non essere ascoltato, perché senza microfoni, ha confidato al concorrente Clemente Russo la lista di amanti, vere o presunte, avute durante il matrimonio con Simona Ventura.

    Russo avrebbe definito la conduttrice con termini non molto umani, dicendo anche che, se l’avesse trovata lui a letto con un altro, in pratica l’avrebbe ammazzata. Toni volgari, andati in onda in TV per un po’ di tempo, salvo poi ‘sfumare’ il video dalla regia.

    Sulla vicenda, oltre alla querela annunciata da parte di Simona Ventura, interviene anche il Ministero di Giustizia, che chiede verifiche al DAP, in quanto l’ex pugile è una guardia penitenziaria che, secondo il ministro Orlando, in TV ha pronunciato frasi omofobe e a sfondo misogino, non consentite ad un agente.

    ‘E’ inaccettabile – scrive Codacons in una nota diramata agli organi di stampa – che in un paese dove ogni giorni ci si indigna per atti di violenza sulle donne per gravi episodi omofobici, possano andare in onda trasmissioni nelle quali emerge sessismo, maschilismo e omofobia‘.

    Queste le parole del presidente Carlo Rienzi, che in un comunicato aggiunge: ‘Il ‘Grande Fratello VIP’ è altamente diseducativo, perché la messa in onda in diretta di affermazioni offensive per la figura delle donne e per gli omossessuali, senza alcun contraddittorio o censura, lancia messaggi pericolosissimi ai più giovani, che come noto emulano i comportamenti dei personaggi famosi visti in tv’.

    Secondo Codacons, infatti, il rischio è quello di perdonare fatti gravi accaduti in TV, ma anche soggetti a imitazione da parte dei giovanissimi che guardano il programma di Canale 5 da casa:

    ‘Ad aggravare la situazione – continua Rienzi – il fatto che insulti e affermazioni sessiste e omofobe non si limitino al programma, ma vengano amplificate dai social network attraverso la pubblicazione di filmati del ‘Gf vip’, arrivando così ad un pubblico incredibilmente esteso’; motivo per cui l’associazione chiede ‘ai vertici di Canale 5 la chiusura immediata della trasmissione e il licenziamento degli autori del programma, che hanno permesso la messa in onda di affermazioni pericolosissime e lesive della dignità di donne e gay’.

    La terza puntata di Grande Fratello VIP è attesa per stasera 3 ottobre 2016 su Canale 5. Da parte di Mediaset non giungono comunicazioni ufficiali o indiscrezioni che lasciano intuire le intenzioni del programma.

    Almeno per il momento, infatti, non è dato sapere che ne sarà dei due concorrenti Bettarini e Russo, per i quali a gran voce viene chiesta l’espulsione. E non è dato neppure sapere se e come si tenterà di ‘correre ai ripari’ dopo i gravi fatti accaduti. Un silenzio che stona parecchio.

    662

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI