GF 11: Guenda si libera di Raoul (nel modo peggiore)

GF 11: Guenda si libera di Raoul (nel modo peggiore)

Al GF 11 Guendalina Tavassi si smarca da Raoul imbastendo una violenta lite, che porta Raoul all'ennesimo pianto

    GF11 Raoul Guendalina lite

    Alla fine Guendalina Tavassi è riuscita a scrollarsi di dosso il macellaio-spogliarellista Raoul Tulli: il metodo è da manuale – non proprio quello di buone maniere di Giovanni Della Casa – ma sembra aver raggiunto l’obiettivo. In pratica Guenda ha smesso la maschera della donna lusingata per le attenzioni del (maldestro) corteggiatore e ha tirato fuori tutto quello che da sempre pensa di lui, aggiungendoci il carico da 90: “Sei falso! Mi hai scritto la lettera d’amore solo per farti bello davanti agli altri“. E Raoul piange.

    Che Guendalina Tavassi non apprezzasse Raoul era noto a tutti (muri e piastrelle della Casa del GF 11 compresi) fin dal primo giorno, da quando lo accompagnò in casa con la sua ‘esse moscia’ e il suo poco mentolato alito. La ‘poesia’ che Guenda e Margherita gli dedicarono a poche ore dal suo ingresso resta stampata a caratteri cubitali nella memoria del pubblico e dei concorrenti, ma il buon Raoul non ci ha fatto molto caso, lasciandosi prendere per una insana passione per le generose forme di Guenda, che ha cercato di avvicinare con assalti ingenui e decisamente maldestri.

    Visto che il gioco sembrava piacere al pubblico, Guenda ha cercato di non ‘ferire’ i sentimenti del ragazzo, giunto a scriverle una lettera d’amore letta nel corso dell’ultima puntata del reality, e a trattarlo con condiscendenza. Un comportamento che non è piaciuto ai genitori di Raoul, intervenuti prima a mo’ di scherzo per il poema scritto da Guenda e Marghe (ma avevano davvero l’espressione di chi non stava scherzando per niente) e poi con un videomessaggio trasmesso lunedì scorso, nel quale esortavano Guenda a non scherzare con i sentimenti puri e onesti del loro figliolo.

    Da lì il cambio di atteggiamento: prendendo spunto da una frase detta da Raoul, Guenda ha imbastito una violenta lite, conclusasi con la lacrimosa rabbia di Raoul e la libertà (provvisoria) per Guenda. Eh sì, perché Guenda ha accusato, all’improvviso, Raoul di essere falso, di aver cercato la notorietà creando questa storia d’amore e di aver scritto la lettera solo per conquistare l’approvazione dei compagni. “E dillo! Appena siamo usciti dalla stanza delle sorprese hai chiesto subito agli altri se avessero sentito la lettera e ci sei rimasto male quando hai scoperto che il Gf non l’ha fatta sentire… ti interessava solo quello, eh? Che la sentissero gli altri, per far vedere quanto sei bravo!“.

    Beh, la lite ha tutta l’aria di essere un pretesto per attivare una procedura di smarcamento, che al momento sembra avere avuto i suoi frutti. Non del tutto, però, visto che Raoul sta seriamente pensando che si tratti solo di un perfido scherzo organizzato dalla donna dei suoi sogni (erotici?). Verrebbe da consigliare al ragazzo di svegliarsi, visto che la primavera è ormai vicina, ma del resto la liason (tentata, inseguita, rifiutata) con Guenda garantisce la sopravvivenza. E per di più dai bene informati frequentatori di discoteche romane, arrivano news su una loro pregressa amicizia, o quanto meno conoscenza: non sono pochi a ricordare Raoul e Guenda ballare insieme all’epoca delle loro scorribande notturne, lei nel ruolo di richiesta ragazza immagine, lui come spogliarellista.

    589

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI