Gerry Scotti, nel suo futuro c’è Mike Bongiorno

Gerry Scotti vorrebbe riportare in tv già il prossimo Natale Bravo Bravissimo, trasmissione per talenti in erba di Mike Bongiorno

da , il

    Gerry Scotti e Mike Bongiorno a Paperissima

    Gerry Scotti vorrebbe riportare in tv già il prossimo Natale Bravo Bravissimo, trasmissione per talenti in erba di Mike Bongiorno. Ma l’erede di Mike guarda a tutto il patrimonio tv di Bongiorno: tra i suoi progetti anche la ripresa di Genius (“Troppo simile al Milionario, però“) e Rischiatutto, sul quale Mike stava lavorando per una versione aggiornata su SkyUno.

    Pur avendo rifiutato nel giorno della morte di Mike Bongiorno l’investitura ufficiale di ‘erede’ (qui le parole di Gerry all’inizio della puntata di Chi Vuol Essere Milionario dell’8 settembre scorso), onore rivoltogli dallo stesso Mike, Gerry Scotti si prepara a raccoglierne il testimone, intenzionato com’è a chiedere alla famiglia Bongiorno il ‘permesso’ di riportare in video alcune delle sue storiche trasmissioni.

    Intervistato dal Tgcom, Scotti ha elencato i duoi ‘desideri’: “Se Daniela e i figli mi daranno l’ok sarò ben lieto di condurre Bravo Bravissimo per ricordare Mike, magari proprio sotto le festività natalizie” ha detto Scotti e a quanto pare ci sarebbe già un’ipotesi sulla durata di questa riedizione del programma, più o meno una decina di puntate, tante quanto un normale cilo di programmazione.

    Ma i desideri di Gerry non si fermano solo a questo format: “Già tempo fa mi era stato chiesto di presentare la Ruota della fortuna, ma con Mike vivo non me la sono mai sentita. Un altro programma che mi è sempre piaciuto è Genius, ma escludo di poterlo presentare perché ha molte cose in comune con il mio Milionario. E poi c’è il Rischiatutto, che sarebbe un onore riportare sul piccolo schermo per farlo conoscere anche alle generazioni che se lo sono perso quando lo faceva Mike“, conclude Scotti, facendo proprio il desiderio di Mike, entusiasta della riproposizione del celebre quiz degli anni ’70 per SkyUno (RiSkytutto) proprio perché sarebbe stato un modo per farlo vivere ai giovani di oggi.

    Ci sembra però che tutto stia andando troppo in fretta: non sarebbe forse il caso di lasciare Mike riposare in pace almeno per un po’?