Gerry Scotti è morto: la bufala smentita via Twitter dal giudice di Tu sì que vales

Gerry Scotti è morto: la bufala smentita via Twitter dal giudice di Tu sì que vales

'E' morto Gerry Scotti': la notizia bufala chocca i fan del conduttore, che smentisce via Twitter - a modo suo: 'Essendo io morto non posso smentire

    Tv in lutto, è morto Gerry Scotti”. La notizia gira ma è una bufala. Gerry Scotti non è morto, anche se la notizia diffusa ieri in Rete ha scatenato il panico tra i telespettatori e i fan del popolare conduttore ed ex giudice di Italia’s Got Talent, tra poco alle prese con Tu sì che vali, nuovo format Mediaset. Dopo Paolo Villaggio – che ha smentito e giustamente si è pure incavolato, tanto più che a dare veridicità alla notizia ci si è messa pure un’agenzia di stampa – Lino Banfi, Marcello Lippi, Bruno Pizzul, Tullio De Piscopo e Fabri Fibra, tocca insomma al povero Scotti. Che smentisce in prima persona a modo suo.

    Gerry Scotti è morto. La notizia è ovviamente una bufala, ma secondo un sito web, il coduttore si sarebbe “sentito male e un medico ha tentato di soccorrerlo, ma poi ha dovuto constatarne il decesso.

    E’ morto così, poco prima di mezzogiorno, per un malore”. Una notizia falsa, tanto più perché conteneva notizie imprecise: secondo la ‘notizia’, “Gerry è stato stroncato da un malore mentre a 58 anni, ben portati, si accingeva a una nuova sfida televisiva su Sky. La Tv Italiana è in lutto per la tragica scomparsa del conduttore ed ex parlamentare Italiano“.

    A smentire ci pensa lo stesso conduttore 58enne, che via Twitter – dove è attivissimo – ha cinguettato con la consueta ironia che “essendo io morto, non posso smentire…”. Ovviamente, Scotti è vivo e vegeto e si sta preparando a ‘Tu sì che vali’ (o Tu sì que vales), il nuovo show Mediaset (e non Sky) che a partire da settembre prenderà il posto di Italia’s got Talent, passato – questo sì – alla rete di Murdoch.

    349

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI