George R.R. Martin su Breaking Bad: ‘Walter White è più cattivo di tutti i miei personaggi’

George R.R. Martin su Breaking Bad: ‘Walter White è più cattivo di tutti i miei personaggi’

George R

    Incredibile ma vero, George R.R. Martin trova che il protagonista di Breaking Bad sia più perfido di qualunque dei personaggi da lui creati. I suoi fan avrebbero qualcosa da ridire al riguardo, ma soprattutto devono prepararsi al peggio: l’autore della saga de Le cronache del ghiaccio e del fuoco ha infatti tutta l’intenzione di rimediare. Cosa che non lascia presagire nulla di buono.

    Domenica scorsa è andato in onda in America il quattordicesimo episodio della quinta e ultima stagione di Breaking Bad, intitolato ‘Ozymandias’. Poco dopo la messa in onda, lo scrittore è intervenuto sul proprio blog con un’affermazione decisamente audace:

    ‘Walter White è un mostro peggiore di chiunque faccia parte del Continente Occidentale.’

    Una dichiarazione piuttosto azzardata, se si tiene conto di ciò che la mente di Martin è riuscita a partorire. Nei romanzi che compongono la sua saga, fedelmente rappresentati nella serie tv Game of Thrones, ha decimato il nutrito gruppo di sue creature nei modi più barbari e spietati. Sono moltissimi coloro che ancora gli rimproverano di aver fatto letteralmente saltare la testa del povero Ned (Sean Bean), protagonista indiscusso del primo capitolo della storia. Lo shock dei fan è stato talmente forte che a tutt’oggi glielo rinfacciano. E, spostandoci a tempi più recenti, che dire delle famigerate Nozze Rosse che si sono consumate nella terza stagione? Anche in questo caso l’episodio ha scatenato le ire e la disperazione più nera dei seguaci tanto della versione cartacea che di quella televisiva.

    La rabbia ha invaso il web per giorni interi dopo la messa in onda dell’episodio incriminato, con tanto di gruppi di spettatori traumatizzati tutti uniti contro il sadico Martin. E’ così che ormai i suoi fan l’hanno soprannominato, a causa delle innumerevoli sofferenze che ha inflitto loro e delle atrocità con cui ha infierito sui propri beniamini fittizi.

    E la cosa peggiore è che lui non ha alcuna intenzione di fermarsi, anzi. Subito dopo aver scritto quel commento sul protagonista di Breaking Bad, il romanziere ha infatti aggiunto:

    ‘Dovrò fare qualcosa al riguardo.’

    Se quindi pensavate di aver già subito e superato i colpi più micidiali, non illudetevi: finora si è solo scherzato.

    383

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI